Apertura 5 - VercelliOggi.it VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

Alcione Milano 3

Borgosesia 0

Marcatori: 6’ pt Foglio, 41’ pt Manuzzi, 41’ st Manuzzi

Alcione Milano (4-3-1-2): Agazzi; Chierichetti, Ciapellano, Miculi, Caremoli; Foglio, Piccinocchi (21’ st Bonaiti), Palma; Laribi (24’ st Pio Loco Boscariol) ; Battistini (32’ st Barbuti), Manuzzi.

A disp.: Gueye, Venturini, Petito, Lanzi, Rebaudo, Invernizzi.

All.: Cusatis.

Borgosesia (4-3-1-2): Autoriello; Monteleone, Derbali, Rekkab, Soldi; Lauciello (15’ st Iannacone), Di Francesco, Bertoni; Tunesi; Henin (43’ st Gonella), Manara (24’ st Del Barba).

A disp.: Vittoni, Maselli, Duse, Giacona, Disisto, Colombo.

All.: Cretaz.

Arbitro: Grieco di Ascoli Piceno.

Guardalinee: Quattrotto e Fiore di Messina.

Note: cielo coperto. Terreno in erba sintetita. Spettatori: 200 circa. Ammoniti:. Angoli: 1-4. Recupero: 1’ pt – 3’ st.

E’ festa milanese, con l’Alcione Milano che batte il Borgosesia e vince il campionato.

I padroni di casa gettano le basi della vittoria nel primo tempo quando con Foglio e Manuzzi trovano la via del gol.

Il Borgosesia prova a reagire ma i lombardi chiudono i giochi a fine ripresa.

Ci prova subito Henin che dopo due minuti conclude a lato di poco.

Al primo affondo i milanesi al 6’ passano in vantaggio con un pallonetto di testa disegnato da Foglio.

E’ il 9’ quando il tiro di Manuzzi viene smorzato.

Alla  mezzora Laribi conclude a lato.

Dall’altra parte termina fuori la conclusione di Bertoni.

Al 41’ Manuzzi di prima intenzione raddoppia.

Si ritorna in campo e Manara diventa protagonista.

Prima calcia alto, poi viene neutralizzato da Agazzi.

Al 7’ Henin manda a lato.

Il gioco si sviluppa a centrocampo.

Dopo l’Alcione Milano guadagna campo e chiude la partita al 41’ con la rete di Manuzzi.

Per restare sempre aggiornato sui contenuti offerti da VercelliOggi.it aderisci ai nostri Canali Social:

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

e al nostro Gruppo pubblico di Facebook

al nostro account di Instagram

al nostro canale di Whatsapp

al nostro canale Telegram

Redazione di Vercelli

Posted in Lo Sport

Borgosesia 2

Lavagnese 1

Marcatori: 21’ pt Henin, 20’ st Colombo, 48′ st Masini.

Borgosesia (4-3-1-2): Autoriello; Monteleone, Derbali, Rekkab, Soldi; Colombo, Di Francesco (43’ st Lauciello), Bertoni; Tunesi; Henin (39’ st Disisto), Manara (25’ st Del Barba).

A disp.: Uva, El Achkaoui, Maselli, Duse, Iannacone, Giacona.

All.: Cretaz.

Lavagnese (4-3-3): Ragher; Giammarresi (1’ st Masini), Soplantai (1’ st Avellino), Vannucci; Ghigliotti (1’ st Sanguinetti), Lionetti, Berardi, Lombardi, Lupinacci; Cericola, Villa (28’ st Magazzù).

A disp.: Agosta, Marcellusi, Mulattieri, Suarto, Bassini.

All.: Ruvo.

Arbitro: Pazzarelli di Macerata.

Guardalinee: Colitti di Cinisello Balsamo e Monelli di Busto Arsizio.

Note: giornata estiva. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 150 circa. Ammoniti: Di Francesco, Sanguinetti, Magazzù. Angoli: 3-5. Recupero: 1’ pt-4’ st.

Il Borgosesia torna al successo.

Lo fa con una convincente prova contro la Lavagnese.

Nonostante il verdetto della retrocessione, i granata non smettono di lottare e onorano il campionato.

Pronti via e Cericola con un colpo sotto anticipa l’uscita di Autoriello, la palla si spegne sul fondo.

Minuto 10, Lionetti stacca bene ma manda alto.

Quattro giri di lancetta e Lombardi non inquadra lo specchio della porta.

E’ il 21’ quando Henin spizzica un traversone dalla sinistra e firma il vantaggio valsesiano.

Alla mezzora Lombardi calcia alto una punizione dal limite.

Sull’altro fronte Colombo prende la mira ma trova la grande parata di Ragher.

Prima del riposo ci prova Manara, il portiere ligure para a terra.

Il secondo tempo si apre con Autoriello che dice di no a Villa.

Al 10’ Manara calcia alto sopra la traversa.

10 minuti dopo Colombo è autore di un gol spettacolare.

Il numero 8 di casa dalla lunga distanza spedisce nell’angolino basso alla destra di Ragher.

La Lavagnese prova a rientrare in partita ma i minuti passano.

In pieno recupero Masini accorcia le distanza ma la vittoria va al Borgosesia.

Per restare sempre aggiornato sui contenuti offerti da VercelliOggi.it aderisci ai nostri Canali Social:

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

e al nostro Gruppo pubblico di Facebook

al nostro account di Instagram

al nostro canale di Whatsapp

al nostro canale Telegram

 

Redazione di Vercelli

Posted in Lo Sport

Bra 1

Borgosesia 0

Marcatori: 30’ pt Musso.

Bra (4-3-3): Piras; Magnaldi, Giorcelli, Marchetti; Bosio, Gerbino, Tuzza, Pautassi; Vaiarelli (15’ st Giallombardo), Musso (41’ st Derrik), Marchisone.

A disp.: Steve, Ropolo, Floris, Matjia, Fogliarino, Omoregbe, Saretti.

All.: Floris.

Borgosesia (4-3-1-2): Autoriello; Iannacone, Derbali, Rekkab, Soldi; Colombo, Di Francesco (34’ st Giacona), Bertoni; Tunesi; Manara (9’ st Del Barba), Lauciello (5’ st Henin).

A disp.: Vittoni, El Achkaoui, Maselli, Disisto, Duse, Bentivoglio.

All.: Cretaz.

Arbitro: Zini di Udine.

Guardalinee: Rizzo e Giaveno di Pinerolo..

Note: cielo coperto. Terreno in buone condizioni. Spettatori: 300 circa. Ammoniti: Manara, Soldi, Henin, Marchetti. Angoli: 5-0.

Recupero: 1’ pt-4’ st.

Dopo 15 anni consecutivi di Serie D, il Borgosesia retrocede in Eccellenza.

A sancire l’aritmetica retrocessione è la sconfitta di Bra.

In terra cuneese, va in scena una gara con poche emozioni.

Pochi sussulti ma tutti di marca giallorossa.

Il primo tentativo arriva dopo 10 minuti; Pautassi colpisce l’esterno della rete.

Dopo non succede altro sino alla mezz’ora quando Pautassi serve Musso che controlla e insacca.

Prima del riposo Vaiarelli conclude centralmente.

Tornati in campo, Musso alza troppo la mira.

E’ il 10’ quando Autoriello (il classe 2006, all’esordio in Serie D) ben appostato dice di no a Vaiarelli.

Sull’altro fronte Del Barba al volo non inquadra lo specchio della porta.

Ultima emozione, il sinistro di Pautassi neutralizzato da Autoriello.

Per restare sempre aggiornato sui contenuti offerti da VercelliOggi.it aderisci ai nostri Canali Social:

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

e al nostro Gruppo pubblico di Facebook

al nostro account di Instagram

al nostro canale di Whatsapp

al nostro canale Telegram

Redazione di Vercelli

Posted in Lo Sport

Borgosesia 0

Gozzano 2

Marcatori: 25’ st Bianchi, 47’ st Capellupo.

Borgosesia (4-3-1-2): Vittoni; Monteleone, Gilli (15’ st Soldi), Derbali (28’ st Maselli), Rekkab; Colombo, Tunesi, Bertoni (39’ st Iannacone); Lauciello (34’ st Henin); Giacona (18’ st Disisto), Manara.

A disp.: Autoriello, Iannacone, Del Barba, Giacopelli, Lukiv.

All.: Cretaz.

Gozzano (4-3-3): Vagge; Cento, Dalmasso, Ferrari, Bianchi; Pennati, Capellupo, Fragomeni (23’ st Kolpachkov); Schimmenti (39’ st Graziano), Infantino (45’ st E. Ferrari), Pereira.

A disp.: Del Duca, Di Giovanni, Gemelli, Piraccini, Rao, Lettieri.

All.: Vinicio Espinal.

Arbitro: Massari di Torino.

Guardalinee: Nappi di Latina e Cagiola di Roma 1.

Note: cielo coperto. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 250 circa. Espulso: 26’ st Monteleone per doppia ammonizione. Ammoniti: Monteleone, Bianchi, Giacona, Rekkab. Angoli: 3-3. Recupero: 3’ pt-6’ st.

Ancora una volta la terna arbitrale ha una “svista” ai danni del Borgosesia.

Il derby della Cremosina se lo aggiudica il Gozzano con il gol che indirizza il match da annullare.

Evidente il fallo a inizio azione ai danni di Derbali (tartassato dalle punte avversari con colpi proibiti).

I cusiani continuano a giocare e segnano con l’uomo a terra.

Al Comunale di Borgosesia va in scena il derby della Cremosina.

Si affrontano due squadre alla ricerca di punti e soddisfazione in un girone di ritorno che ne è stato amaro.

Le squadre sono ben messe in campo e la tattica prevale sulle emozioni.

Il primo tentativo di offensiva arriva al 10’. 

Capellupo da buona posizione, su punizione manda alto.

Giunti al quarto d’ora quando mister Cretaz è costretto al cambio per lo stop di Gilli, al suo posto entra Soldi.

Il Borgosesia si rende pericoloso al 21’, su azione di corner, il tiro di Rekkab viene rimpallato.

Dall’altra parte, è da dimenticare il tiro di Pennati.

Al 40’ Lauciello insacca ma il direttore di gara annulla per una dubbia posizione di fuorigioco.

Prima del riposo viene graziato Pereira, reo di un colpo proibito ai danni di Derbali.

Tornati in campo, ghiotta occasione per il Borgo.

Lauciello calcia una botta sul primo palo dove c’è però appostato Capellupo, pronto a respingere davanti alla porta.

Ne nasce un corner che vede la spizzicata di Derbali terminare a lato.

Dopo Disisto parte nello spazio ma chiude a lato.

Grandi polemiche al 25’ per il gol del Gozzano.

Una rete realizzata sugli sviluppi di un evidente fallo a inizio azione e con un uomo a terra.

Il difensore di casa, subisce l’ennesimo colpo duro della gara e resta a terra, l’arbitro fa continuare e con l’uomo a terra, i rossoblù vanno a segno con un tiro rimpallato di Bianchi.

Derbali è costretto a uscire e oltre al danno la beffa, Monteleone viene espulso con un secondo cartellino giallo per proteste.

La parola fine la mette Capellupo, nel recupero, con il raddoppiuo rossoblù.

Dopo quello dell’andata, anche quello del ritorno è stato un derby “rovinato” dalla direzione di gara.

Per restare sempre aggiornato sui contenuti offerti da VercelliOggi.it aderisci ai nostri Canali Social:

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

e al nostro Gruppo pubblico di Facebook

al nostro account di Instagram

al nostro canale di Whatsapp

al nostro canale Telegram

Redazione di Vercelli

Posted in Lo Sport

Vogherese 1

Borgosesia 0

Marcatore: 24’ st Losio.

Vogherese (4-3-1-2): Tota; Usardi, De Angelis, Losio, Balesini; Occhipinti (47′ st Gatelli), Giglio, Gerace; Asllani (19’ st Bahirov); Binous (29’ st Giani), Markovic (41’ st Trevisiol).

A disp.: Casullo, Morra, Isteri, Daprati, Ferrara.

All.: Cavaliere.

Borgosesia (3-4-1-2): Vittoni; Monteleone (27’ st Soldi), Gilli, Derbali, Rekkab (44’ st Giacopelli); Colombo (37’ st Lauciello), Tunesi, Bertoni; Maselli (28’ st Giacona); Henin (35’ st Del Barba), Manara.

A disp.: Autoriello, Lukiv, Disisto, Iannacone.

All.: Cretaz.

Arbitro: Chirnoaga d i Tivoli.

Guardalinee: Cavallaro di Rovigo e Liotta di San Donà di Piave.

Note: cielo sereno. Terreno in condizioni non ottimali. Spettatori: 300 circa. Ammoniti: Monteleone, Usardi, Manara, Balesini. Angoli: 8-2. Recupero: 2’ pt-5’ st.

Dopo un primo tempo di sofferenza, il Borgosesia offre un ottimo secondo tempo.

Questo però non basta per evitare la sconfitta.

Un ko che sa di beffa, infatti la rete dei lombardi arriva nel miglior momento granata.

Una rete nata da una serie di rimpalli.

La cronaca:

Pericolo in avvio per il Borgosesia.

Sono passati 5 minuti dal fischio iniziale quando Gerace con un colpo sotto anticipa l’uscita di Vittoni; Gilli salva sulla linea.

Sull’altro fronte Manara, lanciato a rete, è affrontato in maniera brusca da Losio, il direttore di gara lascia proseguire.

I lombardi rispondono con l’incornata a lato di De Angelis.

Minuto 24, Vittoni si oppone alla punizione dal limite calciata da Giglio.

Poco dopo il duello si rinnova e ne riesce vincitore l’estremo difensore.

Al 27’ Vittoni è ancora protagonista, di piede respinge l’insidiosa conclusione di Occhipinti.

Si torna in campo per la ripresa.

Henin sulla sinistra entra in area e con una magia si libera del marcatore e mette in mezzo un tiro-cross che non trova deviazioni.

E’ il 2’ quando Tota mette in angolo il tentativo di Henin.

Ne nasce un corner che trova la deviazione di Manara, palla fuori di poco.

Al 5’ un tiro sottomisura di Manara trova sulla sua strada il braccio di un difensore, il direttore non ravvede l’irregolarità.

Sull’altro fronte Binous, di testa, alza troppo la mira.

Il Borgosesia si rende ancora pericoloso con Henin (fermato in uscita da Tota) e Maselli che trova alto di poco il cross di Colombo.

La beffa arriva al 24’, la palla dopo una serie di rimpalli sobbalza al limite dell’area dove c’è Losio che d’esterno sigla il vantaggio locale.

Il Borgosesia prova a reagire ma il risultato non cambia più.

In pieno recupero Vittoni chiude la porta a Trevisiol.

 

Per restare sempre aggiornato sui contenuti offerti da VercelliOggi.it aderisci ai nostri Canali Social:

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

e al nostro Gruppo pubblico di Facebook

al nostro account di Instagram

al nostro canale di Whatsapp

al nostro canale Telegram

Redazione di Vercelli

Posted in Lo Sport

Borgosesia 1

Derthona 1

Marcatori: 9’ pt Manasiev, 25’ st Colombo

Borgosesia (4-3-1-2): Vittoni; Monteleone (14’ st Soldi), Gilli, Derbali, Rekkab; Colombo (36’ st Iannacone), Tunesi, Bertoni (43’ Di Francesco); Lauciello (41’ st Maselli); Henin, Disisto (4’ st Giacona).

A disp.: Autoriello, El Achkaoui, Manara, Del Barba.

All.: Cretaz.

Derthona (4-3-1-2): Sattanino; Lacava, Todisco, Dall’Olio, Procopio (3’ st Tambussi); Nani, Marchetti, Gulli (29’ st Tocila); Manasiev; Amaradio (46’ D. Dabo), Saccà (29’ st Barisone).

A disp.: Ciquera, Vultaggio, I. Dabo, Robotti, Strada.

All.: Turi.

Arbitro: Mocalvo di Collegno.

Guardalinee: Troina e Poggi di Genova.

Note: giornata soleggiata. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Lacava. Angoli: 2-10. Recupero: 1’ pt-4’ st.

Il Borgosesia ottiene un pareggio in rimonta.

In avvio di gara il Derthona mette la freccia e passa avanti con la punizione di Manasiev.

I granata reagiscono e riprendono gli ospiti con il gol di Colombo.

Il primo sussulto arriva dopo 38 secondi.

La conclusione di Amaradio è debole.

Al 9’ gli ospiti beneficiano di una punizione dal limite.

Sul pallone si presenta Manasiev che di precisione manda in rete.

Minuto 25, Henin insacca su suggerimento di Lauciello, la rete viene annullata per la segnalazione di un fuorigioco.

E’ il 32’ quando Henin non arriva di un soffio all’impatto con il cross di Tunesi.

Poi ci prova Gilli, la sfera termina alta.

Al 40’, la conclusione di Bertoni viene intercettata dal braccio di un difensore del Derthona.

Il direttore di gara non concede il rigore e lascia proseguire.

Prima del riposo Henin in tuffo mette fuori e poi sempre di testa pasticcia da buona posizione.

Si torna in campo e Tunesi cogli l’esterno della rete.

Un combinazione Lacava-Amaradio si conclude con la respinta di Vittoni.

E’ centrale la conclusione di Amaradio.

Al 17’ Vittoni chiude lo specchio della porta ad Amaradio.

E’ il 25’ quando Colombo prende la mira e manda nell’angolino basso per il pareggio.

Due giri di lancette e Gilli colpisce la parte alta del palo.

Superata la mezz’ora Manasiev su punizione calcia alto.

Dopo scorrono i minuti e la gara termina in parità.

 

Per restare sempre aggiornato sui contenuti offerti da VercelliOggi.it aderisci ai nostri Canali Social:

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

e al nostro Gruppo pubblico di Facebook

al nostro account di Instagram

al nostro canale di Whatsapp

al nostro canale Telegram

 

Redazione di Vercelli

Posted in Lo Sport

Chisola 4

Borgosesia 1

Marcatori: 5’ pt Rizq, 29’ pt Viano, 1’ st Rizq, 15’ st La Marca, 39’ st Lauciello su rigore.

Chisola (3-4-1-2): Bruno; Conrotto, Benedetto, Degrassi (22’ st Scarpetta); Rosano, Viano, Di Lernia (24’ st De Fazio), Nisci; La Marca (19’ st Ruscello); Rizq (29’ st Luxardo), Ponsat (19’ st De Riggi).

A disp.: Lancellotti, Satta, Antolini, Montiglio.

All.: Ascoli.

Borgosesia (4-3-1-2): Uva; Monteleone, Gilli, Derbali, Soldi (5’ st Rekkab); Tunesi (8’ st Colombo), Maselli, Bertoni (32’ st Del Barba); Di Francesco (14’ st Giacona); Manara (22’ st Henin), Lauciello.

A disp.: Autoriello, El Achkaoui, Iannacone, Disisto.

All.: Cretaz.

Arbitro: Boccuzzo di Reggio Calabria.

Guardalinee: Fantini e D’Orto di Busto Arsizio.

Note: cielo sereno. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: . Angoli: 4-2. Recupero: 1’ pt-4’ st.

In casa della seconda in classifica, le aquile vengono battute.

La fase iniziale dei due tempi indirizza la gara.

In avvio dopo 5 minuti i torinesi trovano il vantaggio, raddoppiano alla mezzora e 50 secondi dopo il fischio della ripresa chiudono i giochi con il tris.

La Marca al quarto d’ora della ripresa cala il poker.

Si mette subito in salita la partita per il Borgosesia.

Il Chisola, infatti dopo 5 minuti è in vantaggio.

Un passaggio filtrante premia l’inserimento di Rizq che da solo davanti a Uva non sbaglia.

Sull’altro fronte, i granata ci provano con Soldi.

La sua sassata è potente ma centrale.

Al minuto 15, Viano si libera in area ma trova l’intervento di Uva che devia in angolo.

Alla mezzora, il raddoppio.

Viano stacca bene di testa e trasforma nel 2-0 il cross dalla sinistra.

Prima del riposo non inquadrano lo specchio della porta i tentativi di Nisci e Manara.

Si torna in campo e il Chisola chiude il match.

Sono passati 50 secondi quando Rizq deposita in rete il terzo gol torinese.

Al quarto d’ora, un’azione insistita sulla corsia destra fa giungere la palla a La Marca che manda nell’angolino basso per il quarto gol dei padroni di casa.

Al 39’ Henin entra in area dalla destra e viene atterrato in area; l’arbitro concede il calcio di rigore.

Sul dischetto si presenta Lauciello che spiazza Bruno.

La gara finisce qui.

 

 

Per restare sempre aggiornato sui contenuti offerti da VercelliOggi.it aderisci ai nostri Canali Social:

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

e al nostro Gruppo pubblico di Facebook

al nostro account di Instagram

al nostro canale di Whatsapp

al nostro canale Telegram

Redazione di Vercelli

Posted in Lo Sport

Pinerolo 3

Borgosesia 2

Marcatori: 13’ pt Henin, 34’ pt Ozzara, 36’ pt Amansour, 10’ st Ciliberto, 50′ st Del Barba.

Pinerolo (4-4-2): Gilli; Ciletta, Tonini, Bongani, Gerevini (31’ st Bellucci); Amansour (44′ st Cappai), Ozara, Palladini, Ciliberto (40’ st Pepe); Coppola (31’ st Miglietta), Costantino.

A disp.: Cavalieri, Montero Benia, Aita, De Dominici, Andretta.

All.: Rignanese.

Borgosesia (3-4-3): Vittoni; Gilli, Derbali, Rekkab (20’ st El Achkaoui), Soldi, Maselli (46′ st Di Francesco), Tunesi, Iannacone (9’ st Lauciello ); Henin, Manara (18’ st Del Barba), Colombo (14’ st Bertoni).

A disp.: Uva, Monteleone, Disisto, Giacona.

All.: Cretaz .

Arbitro: Moro di Novi Ligure.

Guardalinee: Roscelli di Chiavari e Adinolfi di Salerno.

Note: cielo sereno. Terreno in buone condizioni. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: . Angoli: 1-6. Recupero: 1’ pt-6’ st.

Gira tutto male alle aquile.

A Pinerolo i ragazzi di mister Roberto Cretaz, offrono una buona prestazione ma vengono puniti dal cinismo del Pinerolo.

A questo si aggiunga di i due eurogol di Ozara e Ciliberto che pescano il jolly.

Grande partenza del Borgosesia.

I granata nel primo quarto d’ora passano in vantaggio e hanno 4 occasioni da rete.

Scatenato Henin dopo pochi secondi dal calcio di inizio.

Un suo tiro cross viene deviato da Gilli.

E’ il 9’ quando il belga chiama in cuasa l’estremo difensore di casa, abile a respingere.

Minuto 13.

Sugli sviluppi di un corner dalla destra, la palla resta in area torinese, Henin è lesto a ribadire in rete per il sorpasso granata.

Due giri di lancette e Manara in diagonale impegna Gilli.

Alla mezz’ora ci prova il Pinerolo, la conclusione di Palladini è da dimenticare.

Quattro minuti dopo arriva il pareggio.

Ozara prende la mira dalla distanza e manda nell’angolino bassa alla destra di Vittoni.

Il gol pesa come un macigno e immediatamente i padroni di casa mettono la freccia.

Amansour scende sulla destra, entra in area e manda il pallone a colpire il palo e poi in rete.

Dopo l’intervallo, il Borgosesia sfiora subito il pareggio.

Il cronometro segna 49 secondi quando Gilli con un super intervento toglie dall’incrocio la conclusione di Colombo.

Al 3’ Manara con un tocco di fino manda a lato di poco.

Sull’altro fronte è Vittoni, in tuffo, a dire di no a Palladini.

Dopo, Ciliberto si inventa un eurogol con un tiro a giro.

Poi Henin e Lauciello provano a riaccendere le speranze ma Gilli chiude la porta.

All’ultimo secondo, Del Barba d’esterno accorcia le distanze ma ormai è troppo tardi.

 

 

Per restare sempre aggiornato sui contenuti offerti da VercelliOggi.it aderisci ai nostri Canali Social:

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

e al nostro Gruppo pubblico di Facebook

al nostro account di Instagram

al nostro canale di Whatsapp

al nostro canale Telegram

Redazione di Vercelli

Posted in Lo Sport

Borgosesia 0

Pont Donnaz 0

Borgosesia (3-4-1-2): Vittoni; Monteleone (11’ st Soldi), Gilli, Derbali, Rekkab; Colombo (44’ st Iannacone), Tunesi, Bertoni (12’ st Henin 6); Lauciello; Giacona (12’ st Di Francesco), Manara .

A disp.: Uva, El Ackaoui, Maselli, Disisto, Del Barba.

All.: Cretaz .

Pont Donnaz (3-5-2): Siamatas; Mendez, Mazzola, Marcaletti; Papa, Sassi, Maugeri (16’ st Grieco), Nacci, J. Florio (26’ st Blejdea); Vitale (26’ st R. Florio), Torromino (38’ st Rrapaj).

A disp.: Piazzolla, Hastings, Challacin, Bellomo, Villa.

All.: Rossi.

Arbitro: Zito di Rossano.

Guardalinee: Lattarulo di Treviglio e Tonti di Brescia.

Note: pioggia copiosa. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Vitale, Rekkab, Marcaletti, Cretaz, Di Francesco. Angoli: 2-3. Recupero: 1’ pt-4’ st.

Pari e patta sotto l’acquazzone.

Finisce senza reti lo scontro tra Borgosesia e Pont Donnaz.

Un pareggio che permette ai granata di tornare a muovere la classifica dopo la serie negativa.

I ragazzi di mister Roberto Cretaz, tengono bene il campo e si vedono negare un rigore a inizio ripresa (una storia che purtroppo quest’anno è stata consuetudine).

Nonostante una buona prestazione, i valsesiani non riescono a sbloccare il risultato.

A 33 secondi dal fischio iniziale, ci prova Bertoni; la palla esce a lato.

Poco prima del quarto d’ora, il cross disegnato da Lauciello si infrange sulla traversa.

Al 30’, Gilli incorna sul primo palo dove c’è appostato Siamatas.

Cinque minuti dopo e l’estremo difensore ospite e la difesa, libera in angolo sulla conclusione di Manara.

In seguito, Lauciello conduce un contropiede, palla a Giacona che non inquadra lo specchio della porta.

Prima del riposo, Bertoni manda fuori di un soffio.

Si torna in campo e l’arbitro nega un rigore ai granata.

Un difensore valdostano addomestica la sfera con il braccio.

Tutti si aspettano il fischio a sanzionare il fallo ma il direttore di gara dice di proseguire.

Marcaletti, nell’altra area ci prova al volo ma Vittoni è attento e devia in corner.

Minuto 22, Lauciello si incarica della battuta di una punizione dal limite.

Bella la traiettoria con la sfera che esce di poco.

Il Borgosesia continua a manovrare alla ricerca del gol ma il risultato non si sblocca.

All’ultimo respiro, Vittoni compie un super intervento che mantiene la porta inviolata.

Per restare sempre aggiornato sui contenuti offerti da VercelliOggi.it aderisci ai nostri Canali Social:

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

e al nostro Gruppo pubblico di Facebook

al nostro account di Instagram

al nostro canale di Whatsapp

al nostro canale Telegram

Redazione di Vercelli

Posted in Lo Sport

Borgosesia 2

Alba 4

Marcatori: 9’ pt Manara, 31’ pt Barbagiovanni, 35’ pt Marangoni, 5’ st Yannek su rigore, 44′ st Tobia, 50′ st Galasso.

Borgosesia (3-5-2): Uva; Gilli, Rekkab, Soldi; Monteleone, Colombo, Tunesi  (16’ st Del Barba), Lauciello, Iannacone (8’ st Henin); Giacona (8’ st Di Francesco), Manara (40’ st Tobia (47’ st Maselli)).

A disp.: Vittoni, Maselli, El Achkaoui, Bertoni, Duse.

All.: Cretaz.

Alba (3-4-1-2): Crosta; Deye, Scotto, Giraudo (37’ st Marin); Marangoni,  Sia (27’ st Galasso), Cena (40’ st Imperato), Barbagiovanni; Galvagno; Yannek (24’ st Albisetti), Carnovale.

A disp.: Bergonzi, Barracane, Bonelli, De Bellis, Riverditi.

All.: Viassi.

Arbitro: Cortese di Bologna.

Guardalinee: Alfieri di Prato e Di Bartolomeo di Campobasso.

Note: cielo nuvoloso. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 150 circa. Ammoniti: Cena, Deye, Soldi. Angoli: 2-2. Recupero: ’ pt-7’ st.

Sconfitta amara per il Borgosesia.

Dopo una buona partenza granata, lo scontro diretto se lo aggiudica l’Alba.

La partenza granata è bruciante, pressing alto e immediato vantaggio.

Al 9’ Colombo recupera un buon pallone e serve Manara che insacca.

Trovato il vantaggio, i granata si abbassano colpevolmente e ne approfittano gli ospiti.

Superata la mezzora, Barbagiovanni inventa un tiro dalla distanza che vale il pareggio.

Quattro giri di lancette e Marangoni raccoglie la respinta di Uva su Yannek e insacca.

Prima del riposo, Lauciello a giro mette a lato.

Si torna in campo e nonostante le proteste granata, il direttore di gara concede un rigore all’Aba per un contatto decisamente molto discutibile Iannacone-Marangoni.

Dal dischetto Yannek fa tris.

Il Borgosesia prova a reagire e al 12’ Henin ha una buona occasione ma non riesce a controllare.

Al quarto d’ora Manara viene chiuso in angolo al momento della battuta.

Proteste al 18’ per un intervento ai danni di Lauciello al limite dell’area.

L’arbitro assegna la punizione.

Al 23’ Henin impegna Crosta, abile a salvarsi in angolo.

Allo scadere Tobia in contropiede accorcia le distanze.

In pieno recupero, in azione di ripartenza, Galasso chiude i giochi.

 

Per restare sempre aggiornato sui contenuti offerti da VercelliOggi.it aderisci ai nostri Canali Social:

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

e al nostro Gruppo pubblico di Facebook

al nostro account di Instagram

al nostro canale di Whatsapp

al nostro canale Telegram

Redazione di Vercelli

Posted in Lo Sport