Settembre, 2023 - VercelliOggi.it - Page 2 VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli
Valsesia e Valsessera

Si sta rapidamente diffondendo a Borgosesia la notizia della tragica scomparsa di Jani Gjoni, 60 anni, nato in Albania, ma da tempo residente in città, ad Aranco, dove era benvoluto da tutti.

Jani era uscito dalla propria abitazione questa mattina, per concedersi un’escursione in montagna.

Giunto in località Molino, nel Comune di Alto Sermenza, per motivi che sono al vaglio di Carabinieri, Soccorso Alpino e della Guardia di Finanza, perdeva accidentalmente l’equilibrio, scivolando per circa 50 metri lungo un canalone molto ripido.

Del grave sinistro dà notizia il Servizio 118.

La salma del povero escursionista è stata composta presso le Camere mortuarie del Cimitero di Varallo Sesia.

Posted in Cronaca

Aggiornamento ore 20 – clicca qui – 

***

Tragico incidente in Alto Sermenza nelle vicinanze del lago di Rimasco.

Un uomo sulla sessantina è deceduto precipitando da una roccia per una cinquantina di metri.

Al momento non si conoscono le generalità dell’a vittima.

Sono in corso le operazioni di identificazione.

Redazione di Vercelli

Posted in Cronaca
Provincia di Vercelli

Grande soddisfazione per l’Istituto di Istruzione Superiore “Lagrangia” di Vercelli, alla rassegna Film Festival per la scuola, si è aggiudicata ben due premi: miglior attrice e miglior cortometraggio film festival edizione 2023.

La premiazione è avvenuta oggi, il 29 settembre, a Napoli nella cornice del Teatro Plaza al Vomero, alla presenza di numerosi attori che hanno premiato i cortometraggi realizzati dalle scuole e valutati da una Giuria internazionale composta da attori, sceneggiatori e dal Presidente di giuria del film festival di Francoforte.

Insomma grande soddisfazione per i docenti prof.ssa Elisabetta Acide Elisabetta (referente del progetto) e le docenti Alessandra Pessano e Gianna Buffa, docenti di materie letterarie e classiche che hanno curato nei minimi dettagli il progetto didattico che ha coinvolto due classi del Liceo Classico dell’Istituto.

Grande soddisfazione, ma anche grande impegno, esempio di una scuola che riesce a coniugare cultura, cinema, viaggio e partecipazione degli studenti.

Le classi, guidate dai docenti, hanno elaborato sul testo delle Troiane, una sceneggiatura sul tema della drammaticità della guerra “oggi come allora”.

Gli studenti, con le docenti, hanno partecipato alla realizzazione del cortometraggio nella Regione Campania, nella splendida cornice del parco archeologico di Paestum, dove gli studenti hanno elaborato e realizzato la sceneggiatura, frutto del loro lavoro ed impegno annuale.

Il progetto Ciak si gita, si inserisce nelle attività di educazione civica, nella logica trasversale dell’interdisciplinarità, dove gli studenti, acquisiscono, studiando, competenze civiche, sociali e riflettono in modo coordinato sull’importanza del vivere con gli altri in modo democratico e fondato sui valori costituzionali.

Ciak, si…gita! è il progetto di Promomed che si pone l’obiettivo di far conoscere il territorio attraverso le locations cinematografiche di film di vario genere, di interesse storico e d’intrattenimento, proponendo agli studenti l’opportunità di rendersi protagonisti di un’esperienza unica ed originale: la ripresa di un cortometraggio.

Grazie alla competenza del registra Gianni Petrizzo, con una lunga esperienza nel campo del cinema internazionale, del lavoro organizzativo di Promomed con Francesco Cairone, dell’impegno dei docenti e degli studenti, il cinema “entra a scuola” e porta gli studenti ad apprendere e sperimentare, durante il viaggio di istruzione, nuove competenze, nuovo stare insieme, nuovi apprendimenti.

Il Dirigente scolastico Dott. Giuseppe Graziano, sostiene le iniziative con entusiasmo; da sempre attento agli studenti, si adopera affinchè la scuola promuova e agisca esperienze positive e concrete, utili per il futuro dei ragazzi.

La scelta del cinema come strumento per conoscere la storia e le storie, si basa sulla consapevolezza che la Decima Musa libera grandi potenzialità comunicative ed è particolarmente adatta a veicolare informazioni e messaggi ad un pubblico giovanile: il film diverte e appassiona, intrattiene e coinvolge, conservando sempre una forte valenza culturale.

In quest’ottica l’esperienza della realizzazione di un cortometraggio è risultata utile per comprendere il linguaggio cinematografico le dinamiche della comunicazione, attraverso i diversi codici espressivi di cui esso si serve.

Anche in questo la scuola ha “puntato” sull’esperienza che la realizzazione di un cortometraggio, guidato da equipe di professionisti può offrire.

Bravi davvero i ragazzi, della Seconda A e Seconda B dell’anno scolastico 2022-2023, bravi i docenti e il Dirigente che continuamente lavorano per creare una scuola “buona”, che mette al centro gli studenti, la loro crescita, le opportunità molteplici e, attraverso le esperienze, aiuta a crescere e migliorare.

OroCash, l’azienda Leader in Europa nella compravendita di oro e gioielli è pronta a consolidare la propria rete di negozi sul territorio nazionale. Il Brand, che fa parte del Gruppo Gens Aurea, il più grande stakeholder nel settore dell’oro e dei preziosi, riapre lo store monomarca punto di riferimento del settore a Vercelli, dopo il trasferimento da via Trino 1 a via Paggi 86.

Una nuova location più ampia e centrale rispetto alla precedente.

L’evento di riapertura è in programma giovedì 12 ottobre 2023, dalle ore 17:00 alle 19:00, presso il punto vendita piemontese. Per l’occasione verrà offerto a tutti i clienti un aperitivo di inaugurazione, in compagnia di Giorgio Mastrota, celebre volto televisivo e testimonial OroCash dal 2021, presente il giorno dell’inaugurazione per incontrare i clienti.

OroCash conta oggi oltre 300 negozi in tutta Italia (e 100 tra Spagna e Portogallo).

La nuova sede di Vercelli offrirà la consueta ampia varietà di servizi ad elevati standard di qualità, che da oltre 20 anni caratterizza il Brand numero 1 dei compro oro: compro oro, oro da investimento, vendita gioielli e laboratorio orafo.

Sono felice della longeva collaborazione con OroCash – afferma Giorgio Mastrota -. Rappresentare il Brand a contatto diretto con i clienti dà sempre un’energia positiva, che cercherò di trasmettere a tutti coloro che parteciperanno all’inaugurazione del nuovo negozio”.

OroCash è uno degli 8 Brand del Gruppo Gens Aurea.

Il Gruppo è presente in 5 Paesi (Italia, Spagna, Svizzera, Portogallo e Repubblica di San Marino) e ha un fatturato annuo di 200 milioni di euro.

Sono molto orgoglioso del successo di OroCash in Italia e all’estero con i brand OroCaja, OuroCaixa e Super Efectivo – commenta l’ad di Gens Aurea Fabio Godano -. Questa riapertura conferma la volontà di OroCash di fornire ai propri clienti un’offerta sempre più affidabile e professionale e sempre più vicina alla clientela”.

OroCash

Leader in Europa nel settore dell’acquisto e della vendita di oggetti preziosi e gioielli in oro, argento, diamanti e orologi di prestigio.

La presenza radicata nel territorio italiano da quasi vent’anni ha permesso a OroCash di consolidare la propria immagine offrendo una varietà sempre più ampia di servizi ad elevati standard di qualità.

Professionalità, trasparenza e qualità sono i valori di OroCash. Personale altamente qualificato guida il cliente nell’esperienza di acquisto o di vendita in completa tranquillità e nel totale rispetto di tutte le normative vigenti.

L’alta qualità dei prodotti è in grado di soddisfare le aspettative della clientela più esigente.

Inoltre OroCash è primario operatore del settore Compro Oro iscritto al Registro OAM, Socio aggregato di Confindustria- Federorafi, iscritto al Registro degli Operatori Professionali in Oro tenuto da Banca d’Italia

Redazione di Vercelli

Posted in Economia

Bra-Sanremese

Arbitro: Mansour Faye di Brescia

Guardalinee: Eva Puerto di Gallarate e Mateo Sadikaj di Mestre

Albenga-Rg Ticino

Arbitro: Saverio Esposito di Ercolano

Guardalinee: Roberto Palermo di Pisa e Luca Mantella di Livorno

Alcione Milano-Alba

Arbitro: Alessandro Recchia di Brindisi

Guardalinee: Luca Casula di Carbonia e Dario Roscelli di Chiavari

Asti-Città Di Varese    

Arbitro: Duccio Mancini di Pistoia

Guardalinee: Gabriele Lombardi di Pontedera e Riccardo Zebini di Rovigo

Vogherese-Pinerolo     

Arbitro: Alessandro Dallagà di Rovigo

Guardalinee: Stefano Petarlin di Vicenza e Andrea Forzan di Castelfranco Veneto

Borgosesia-Ligorna

Arbitro: Omar Abou El Ella di Milano

Guardalinee: Roberto Pozzi di Varese e Simone Corbetta di Como

Chisola-Chieri

Arbitro: Alessandro Angelo di Marsala

Guardalinee: Federico Mezzalira di Varese e Roberto Cracchiolo di Palermo

Gozzano-Derthona

Arbitro: Riccardo Borghi di Modena

Guardalinee: Matteo Merloni di Ravenna e Jonas Blondon Nkenkeu Teulem di Parma

Lavagnese-Pont Donnaz

Arbitro: Lorenzo Casali di Crema

Guardalinee: Ahmed Maher Said I. Eltantawy di Chiari e Matteo Franzoni di Lovere

Vado-Fezzanese

Arbitro:Vittorio Emanuele Teghille di Collegno

Guardalinee: Alexandru Frunza di Novi Ligure e Simone Colella di Imperia

Redazione Di Vercelli

 

Posted in Lo Sport

Un piacevole incontro con un conterraneo che saputo eccellere, portando il nostro territorio agli onori della cronaca e negli albi sportivi ottenendo un prestigioso secondo posto a livello nazionale”, così ha commentato l’Assessore Luca Novelli dopo aver incontrato nelle sale di Palazzo San Giorgio Mauro Gatti, da poco laureatosi Vice Campione Italiano di Tiro Rapido Sportivo, nella categoria 22LR.

Durante le finali nazionali di Caserta del 23 settembre 2023, Gatti ha coronato il suo percorso di istruttore federale di tiro con quindici anni di pratica sportiva e cinque specializzazione nella categoria di riferimento, con un eccellente risultato che lo pone ai vertici nazionali.

Il Tiro Rapido Sportivo è una specialità sportiva elaborata dall’Unione Italiana Tiro a Segno ispirata al tiro dinamico sportivo ma modificata rispetto ad esso in modo tale da poterla rendere praticabile all’interno dei Tiri a Segno Nazionali.

Il tiratore si muove tra aree delimitate e affronta sagome di colori differenti poste a distanza variabile tra gli 8 e i 25 metri: quelle bianche da colpire e quelle rosse da non colpire.

Redazione di Vercelli

Posted in Lo Sport

Sette punti in classifica per il Ligorna.
Sul campo sarebbero stati 8 ma il Giudice Sportivo ha comminato il 3-0 a tavolino a favore della Vogherese per un errore di schieramento in campo di uno squalificato.
Sarà l’occasione per rivedere al Comunale mister Manuel Lunardon e il preparatore atletico Andrea Marini.
Il modulo di gioco è il 3-4-3.
In porta c’è il classe 2003, scuola Genoa, Jacopo Corci.
I tre difensori sono: Luca Dellepiane (2002, scuola Genoa), Roberto Tancredi (2005, ex Molassana) e Paolo Scannapieco (1997, ex Imperia).
A centrocampo sulle fasce giocano: Riccardo Tassotti (2004, dalla Virtus Entralla) e Matteo Gualtieri (2002, ex Sestri Levante).
In mediana spazio a: Riccardo Manuzzi (1999, ex Correggese) e Manlio Di Masi (2000, ex Novara).
Il riferimento offensivo è Gomes (1993, ex Grosseto, autore sinora di 2 gol).
Ai suoi lati: Riccardo Mangiaracina (2004, scuola Fermana) e Luca Cattaneo (1989, ex Desenzano con oltre 300 gare disputate in serie C).

Redazione di Vercelli

Posted in Lo Sport

C’è anche Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli tra i protagonisti della Giornata Europea delle Fondazioni, in calendario, come da tradizione, il 1° ottobre di ogni anno.

Il contributo vercellese passa attraverso il coordinamento nazionale di ACRI (Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio) che diffonderà, in sinergia con le altre analoghe realtà continentali, i progetti celebrativi di tutte le Fondazioni italiane.

Tema proposto per il 2023 è quello del lavoro e dell’inclusività: per questo motivo Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli ha scelto, tra i vari progetti sostenuti, di parlare di DIAPSI, quale esempio di intervento sul territorio.

Risultato: un breve documentario che, da oggi venerdì 29 settembre è visibile sul canale YouTube di Fondazione (https://youtu.be/scPdxqBbv64) che verrà presentato nuovamente il 10 ottobre, alle ore 11, presso la sala conferenze di via Monte di Pietà, in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale.

 

Redazione di Vercelli

Posted in Società e Costume

Prosegue la rassegna organistica “Musica: un ponte tra Canavese e Biellese”, promossa dall’Associazione Organistica Del Canavese – ETS (AODC), con il secondo appuntamento previsto per venerdì 6 ottobre alle ore 21 nella chiesa parrocchiale di Alice Castello.

Alla consolle dello storico organo Bruna del 1803 siederà il giovane organista cremonese M° Marco Brunelli, che proporrà un originale programma interamente dedicato a J.S. Bach.

Marco Brunelli, classe 1996, ha studiato pianoforte con Daniela Frigeri, Alberto Baldrighi, Gioia Zaniboni e Monica Pizzigoni.

Nel 2015 ha ottenuto con il massimo dei voti il diploma presso il Liceo musicale “Antonio Stradivari” di Cremona, studiando organo con Pietro Triacchini.

In seguito, ha studiato presso il Conservatorio “Claudio Monteverdi” di Cremona con Manuel Tomadin e Luca Antoniotti, ottenendo nel 2018 il diploma accademico di I livello in organo e composizione organistica (110/110 con lode).

Ha terminato gli studi accademici con Wladimir Matesic presso il Conservatorio “Girolamo Frescobaldi” di Ferrara, ottenendo nel 2021 il diploma accademico di II livello in organo (110/110 con lode e menzione d’onore).

Dal 2019 è organista presso la Chiesa di San Luca Evangelista a Cremona e dal 2023 presso la Chiesa di Santa Maria della Pietà (Ospedale Maggiore) di Cremona.

È inoltre pianista e organista accompagnatore del Coro del Liceo Musicale di Cremona dalla sua fondazione.

el corso dei suoi studi ha seguito attivamente masterclass con Pieter van Dijk, Frank van Wijk, Miklos Spanyi, Maurizio Croci (Alkmaar), Sophie-Veronique Cauchefer-Choplin, Franz Danksagmuller (Amsterdam), Christophe Rousset, Christophe Simonet (Cremona), Irene Veneziano (Piacenza).

Redazione Web

Posted in Cultura e Spettacolo

Nella tarda mattinata di mercoledì 27 settembre, una signora anziana si è presentata presso un negozio di alimentari di Crescentino, effettuando acquisti per una somma di circa 80 Euro.

Al momento di pagare, ha chiesto che la spesa fosse recapitata presso la propria abitazione, ove il marito avrebbe pagato il conto con una banconota da 200 Euro, che ella non aveva portato con sé per paura di essere derubata.

Tuttavia, per comodità, ha chiesto che il resto le fosse consegnato subito, perché aveva ancora delle altre spese da fare in centro: e l’esercente acconsentiva, non sospettando di trovarsi davanti quella persona che, su tanti social e mezzi di informazione, è definita “la vecchina delle truffe”, che i negozianti della cerchia di Torino e dintorni ben conoscono e tengono alla larga.

Il dubbio è sorto quando l’esercente, uscito dal negozio per consegnare la spesa, al luogo indicato non ha trovato né l’abitazione della signora, né il marito con i 200 Euro e, ovviamente, nemmeno la diretta interessata.

I Carabinieri di Crescentino, prontamente allertati, hanno rintracciato poco dopo l’arzilla anziana, una 71enne residente in provincia di Torino, che si stava allontanando dal luogo a bordo della propria vettura, con in tasca ancora i 120 Euro del resto ricevuto al negozio. A questo punto, ritenendola gravemente indiziata del reato di truffa, l’hanno denunciata all’Autorità Giudiziaria; provvedimento che va ad incrementare una lista sterminata di analoghi atti giudiziari collezionati in passato, tanto da farle meritare ampiamente l’ironico soprannome con cui è conosciuta.

Redazione di Vercelli

Posted in Cronaca