VERCELLI – In piazza per dire no agli aumenti delle indennità degli Amministratori comunali - VercelliOggi.it VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

VERCELLI – In piazza per dire no agli aumenti delle indennità degli Amministratori comunali        

Le richieste per la raccolta firme a sostegno di una possibile mozione

Vercelli Città

Riceviamo e pubblichiamo

Vi aspettiamo domenica 1 ottobre in Via Cavour dalle ore 10 alle ore 18 circa .

Che ne dite? Diciamo NO agli aumenti delle indennità degli Amministratori Comunali (Sindaco, Assessori, Vice Sindaco e Presidente del Consiglio).

Raccolta firme a sostegno di una possibile mozione per chiedere:

Che gli Amministatori del Comune rinuncino agli incrementi
Che i soldi risparmiati vengano utilizzati dal Governo a favore dei cittadini/imprese in difficoltà

Le indennità a Sindaco e Assessori raggiungeranno il tetto massimo a partire da gennaio 2024 – circa 10.000 € per il Sindaco, più di 5.000 € al Vicesindaco e più di 4000 € agli Assessori.

Ho pensato in quanto demagogo e populista – cosi vengo definito – che gli aumenti (legge di bilancio Dicembre 2021) delle indennità degli Amministratori Comunali (soprattutto del Sindaco) siano quantomeno imbarazzanti nei confronti degli Italiani, soprattutto in questo periodo storico, pesante dal punto di vista economico dove tutto aumenta in modo sproporzionato rispetto a ciò che si guadagna: bollette, mutui raddoppiati, beni di prima necessità, caro-scuola, carburanti mai cosi alti, etc….

Abbiamo scelto la piazza (Agorà) come punto di ritrovo per confrontarci con i cittadini che hanno veramente voglia di cambiare.

Del gruppo fanno parte coloro che insieme a Catricalà hanno raccolto le firme per l’”Acqua Pubblica” e per lo “Stop all’invio delle armi e a favore della Sanità pubblica”.

Altro tema importante sarà quello del caro-scuola; la scuola dell’obbligo è ormai diventata un lusso visto che anche solo per frequentare la prima media si possono spendere anche sulle 400/500 € tra libri, tablet/Ipad e materiale scolastico vario.

Di fatto Catricalà da sempre ha agito in modo concreto a favore degli Istituti Comprensivi Vercellesi: Da circa 10 anni rinuncia ai gettoni di presenza del Consiglio comunale  e delle Commissioni che confluiscono in un apposito capitolo di bilancio, voluto dallo stesso consigliere, destinato a contributi alle scuole cittadine.
Non dimentichiamo la battaglia vinta a favore delle famiglie meno abbienti che potranno frequentare o gratuitamente o pagando una retta dimezzata la Scuola Musicale Comunale “Vallotti”.

Altro tema caldo di cui Catricalà si sta occupando da anni è quello dei semafori dotati di sistemi di rilevazione infrazioni: i cittadini si domandano se servano per la sicurezza o per far cassa.
Tutto ciò non esclude la possibilità per i cittadini di avvicinarsi per esporre altre tematiche da approfondire negli incontri successivi.
Insomma: fatti e non promesse elettorali!

Vi aspettiamo numerosi!

 

 

Redazione di Vercelli

Posted in Società e Costume