UPO – Rinnovo Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione - VercelliOggi.it VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

UNIVERSITÀ DEL PIEMONTE ORIENTALE - Le sfide del futuro per il nuovo Senato Accademico e il nuovo Consiglio di Amministrazione       

Il 24 novembre 2024 si è concluso l’iter per il rinnovo dei due maggiori organi collegiali dell’Università del Piemonte Orientale, in carica per i prossimi quattro anni

Vercelli Città

Il 24 novembre 2024 si è concluso l’iter per il rinnovo dei due maggiori organi collegiali dell’Università del Piemonte Orientale, il Senato Accademico e il Consiglio di Amministrazione.

I componenti dei due Organi saranno in carica per i prossimi quattro anni, a eccezione dei rappresentanti di studentesse e studenti che vanno rinnovati ogni due anni.

Il nuovo Senato Accademico è composto da 23 persone.

Oltre al Rettore, professor Gian Carlo Avanzi, che lo presiede, il Senato conta tra i suoi membri:

i rappresentanti delle aree scientifico-disciplinari rappresentate dai Dipartimenti Gianluca Aimaretti, Direttore del Dipartimento di Medicina traslazionale (DIMET), Marco Arlorio del Dipartimento di Scienze del Farmaco (DSF), Giorgio Barberis, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze politiche, economiche e sociali (DIGSPES), Vincenzo Capizzi del Dipartimento di Studi per l’Economia e l’Impresa (DISEI), Guido Lingua, Direttore del Dipartimento di Scienze e innovazione tecnologica (DISIT), Roberta Lombardi, Direttrice del Dipartimento per lo Sviluppo sostenibile e la Transizione ecologica (DISSTE), Michele Mastroianni, Direttore del Dipartimento di Studi umanistici (DISUM), Lia Rimondini, Direttrice del Dipartimento di Scienze della salute (DISS);

i rappresentanti a completamento della componente di personale docente sono Marisa Gariglio (DIMET), Giovanni Battista Giovenzana (DSF), Federico Alessandro Goria (DIGSPES), Stefania Montani (DISIT), Iolanda Poma (DISUM), Luca Ragazzoni (DISSTE), Marta Ruspa (DISS), Martin Zagler (DISEI);

i rappresentanti eletti dal personale tecnico-amministrativo sono Emanuela Rosetta, Gianmarco Todi e Chiara Zara;

i rappresentanti delle studentesse e degli studenti sono Arianna Buschini, Paolo Facciotti e Thomas Zanin.

Il Consiglio di Amministrazione è composto da 9 persone.

Il Rettore Gian Carlo Avanzi ne è il presidente.

Vi sono poi i componenti interni Michele Laus, professore ordinario di Chimica industriale, Anna Menozzi, professoressa associata di Economia e gestione delle imprese, Flavia

Prodam, professoressa associata in Scienze dell’alimentazione e Fabrizia Santini, professoressa ordinaria di Diritto del lavoro; il rappresentante delle studentesse e degli studenti è Federico Iato, mentre i componenti esterni sono Gianni Filippa, Presidente di Confindustria Novara Vercelli Valsesia, Fernando Lombardi, già Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, Antonio Giovanni Maconi, Direttore del Dipartimento Attività Integrate Ricerca e Innovazione DAIRI dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria.

«Le sfide che attendono il nuovo Senato Accademico e il nuovo CdA sono numerose – ha commentato il Rettore dell’Università del Piemonte Orientale, professor Gian Carlo Avanzi –; sarà necessario imprimere una poderosa spinta per la realizzazione della Città della Salute e della Scienza di Novara e dei nuovi Campus ad Alessandria e a Vercelli, senza dimenticare il completamento delle strutture assistenziali universitarie dell’ospedale di Alessandria che sarà presto Azienda Ospedaliero-Universitaria».

La nuova formazione del Consiglio di Amministrazione UPO mette in luce numerosi aspetti di innovazione e di profondo legame con il territorio di riferimento dell’Ateneo.

La nomina di tre docenti donne per la componente interna di Ateneo – le professoresse Anna Menozzi, Flavia Prodam e Fabrizia Santini – è un segnale tangibile nella direzione della parità di genere su cui l’Ateneo si sta impegnando senza sosta in attuazione del documento di programmazione di cui si è dotata, il Gender Equality Plan.

La nomina del Presidente di Confindustria Novara Vercelli Valsesia Gianni Filippa, componente designato direttamente dal Rettore, sottolinea il desiderio di rendere ancora più efficace il rapporto con il tessuto produttivo e imprenditoriale, per legare l’innovazione accademica e la formazione delle nuove generazioni alle esigenze presenti e future del mercato del lavoro.

Le conferme di Fernando Lombardi – oggi Consigliere della Cassa di Risparmio di Asti e che è stato componente di vari consigli di amministrazione e di direzione tutti concentrati sul territorio (Confcommercio, Promozione Turistica, Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, Atena S.p.A.) – e di Antonio Giovanni Maconi – Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica e titolare da anni di strategici incarichi manageriali e di responsabilità presso l’Azienda Ospedaliera di Alessandria – sono una garanzia per il prosieguo di quanto costruito finora grazie al contributo delle fondazioni bancarie e in collaborazione con la Sanità pubblica.

«Si leggono in filigrana importanti linee già tracciate per il futuro del nostro Ateneo. Realizzare i nostri ambiziosi obiettivi, sostenere il diritto allo studio, la ricerca e soprattutto la terza missione sarà una sfida complessa ma straordinariamente importante per tutto il Piemonte orientale – ha aggiunto il Rettore Avanzi –; gli organi accademici saranno coinvolti in un progetto che completerà la realizzazione del piano strategico 2019-2024: la costituzione della Fondazione dell’Università del Piemonte Orientale, un ente che sarà strumentale al nostro Ateneo e gli consentirà di ottenere risorse sempre maggiori per favorirne il consolidamento e l’espansione. Il progetto della Fondazione UPO prevede la partecipazione attiva di importanti partners istituzionali dell’intero territorio piemontese».

Mentre il nuovo Senato Accademico si è già radunato per eleggere i membri del CDA di sua competenza, il debutto del nuovo Consiglio di Amministrazione è previsto per giovedì 30 novembre presso il Rettorato di Via Duomo a Vercelli.

Redazione di Vercelli

Posted in Scuola e Università