TRIPPA PER I GATTI / 899 bis – Dopo il salto della quaglia di Lavarino, il belato della Lega - VercelliOggi.it VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli
Daniele Baglione raccoglie le energie, si schiarisce l'ugola e poi, vai con i decibel

TRIPPA PER I GATTI / 899 bis - Dopo il salto della quaglia, la risposta della Lega a stretto giro - Un belato forte e chiaro per dire (senza offesa) che le dimissioni sarebbero comunque state respinte - Già pron(t)i al patto leonino, i padani si rassegnano

I meloniani, nel 2021, non votarono il Presidente del Consiglio Comunale, che, così, fu il primo Presidente di minoranza

Un belato forte e chiaro, rispettosamente rivolto all’alleato con cui sottoscrive garbatamente il patto leonino (inutile dire chi sia il leone) è la risposta che scodella il Delegato per gli Enti Locali della Lega della provincia di Vercelli, Daniele Baglione, dopo la fuoriUscita dal Carroccio del Presidente del Consiglio Comunale del Capoluogo, Romano Lavarino.

Un salto della quaglia avvenuto

– leggi qui la Trippa per i Gatti 899 –

in modo a tal punto antiestetico, da fare apparire come connotata di un qualche, pur vago, senso politico, persino questa presa di posizione, che però già pare inclinata, non tanto o solo alla proverbiale graduazione dell’angolo retto, ma proprio ad acutangolo: in modo che i labiali siano prossimi agli altrui alluci, così che la postura sia più idonea all’esercizio di leccarli avidamente e con zelo forse (si spera) meritevole di qualche encomio.

Un indizio per tutti: semmai fosse passato per la mente al Luogotenente in congedo, di rassegnare pro forma, almeno per salvare le apparenze, le dimissioni dall’incarico di Presidente del Consiglio Comunale, ecco che – pare voler rassicurare il tremebondo Baglione – sarebbe già stata assicurata la landing zone: le dimissioni sarebbero state respinte.

E con che cuore, infatti, si sarebbero potute accogliere dopo che, nel 2021, già il Lavarino non fu votato proprio da quei Consiglieri meloniani che, allora furono più coltelli che fratelli?!

 – leggi qui il verbale della seduta che consacra il primo Presidente di minoranza che la storia del Consiglio Comunale ricordi -.

***

Ma ecco il comunicato del Responsabile Enti Locali della Lega.

In questi mesi presso il Consiglio Comunale di Vercelli assistiamo a quello che, in altri contesti, si definirebbe calciomercato.

Vi sono persone che nel 2019 sono salite su un carro vincente, quello della Lega, e grazie a questo sono state elette e che, ora, scelgono di salire su quello che, almeno dai sondaggi attuali, sembra essere il partito con più consensi, tutto questo in vista del rinnovo del Consiglio Comunale del 2024.

Naturalmente ognuno è libero di fare le proprie scelte, sul tema però almeno due considerazioni andrebbero fatte.

La prima: nessuno obbliga le persone ad iscriversi ai Partiti, per cui se sei stato eletto in Consiglio Comunale con un Partito e decidi che non ti piace più, per coerenza nei confronti degli elettori potresti semplicemente rimanere indipendente, almeno fino a fine mandato.

La seconda: se grazie ad un Partito sei Consigliere Comunale e hai un ruolo, qualunque esso sia, soprattutto se retribuito, nel momento in cui cambi casacca un bel gesto sarebbe presentare le proprie dimissioni. Per poi, probabilmente vedersele respinte.

Naturalmente stiamo parlando di scelte personali e non di obblighi.

Quello che tengo a precisare, da Responsabile Enti Locali della Lega della Provincia di Vercelli, è che negli ultimi mesi i cambiamenti nel Partito sono stati molti, il Commissario Montani si è trovato a gestire dinamiche provenienti dal passato di cui avrebbe certamente fatto a meno.

Si è messo a disposizione di tutti, con responsabilità, condividendo e confrontando le proprie idee con chiunque lo volesse e continua a farlo.

Penso che si sia parlato fin troppo nella maggioranza attuale ed anche a sproposito delle prossime scadenze elettorali.

La Città di Vercelli ha un’amministrazione che concluderà il proprio mandato fra più di un anno e il compito dei Consiglieri leghisti e, in generale, di tutta la maggioranza è portare a casa i risultati attesi per la Città e per l’intero territorio in termini di Bandi vinti, di sicurezza, di sanità, di lavoro e di investimenti in qualità della vita. Questo, solamente, ci interessa ed è questo l’unico argomento di cui intendiamo parlare e su cui si intende lavorare nei prossimi mesi.

Tutte le altre congetture, il calciomercato dei consiglieri, le polemiche di chi lascia, la magnanimità degli alleati, sono cose che non ci riguardano.

Oggi quello che vogliamo è avere con noi persone che credono in un progetto di crescita e di rilancio del partito in Provincia e in Città, persone che siano oneste, illuminate e che abbiano a cuore le Città e i Paesi in cui abitano e che scelgano di impegnarsi oggi e domani.

Su questo stiamo lavorando, forse troppo in sordina, ma è questo l’unico obiettivo che abbiamo in mente, chi ha altri progetti o ambizioni può certamente trovare altre strade.

Chi invece crede nella possibilità di migliorare il nostro mondo con il proprio lavoro è il benvenuto nella nostra piccola o grande casa, questo dipenderà da Noi.

Daniele Baglione

Responsabile Enti Locali Lega Provincia di Vercelli

Posted in Trippa per i gatti