SCUOLA – Permane il problema del pagamento dei supplenti - VercelliOggi.it VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

SCUOLA - Permane il problema del pagamento dei supplenti      

Anno nuovo, problemi vecchi

PiemonteOggi, Regione Piemonte

Riceviamo e pubblichiamo

Anno nuovo, problemi vecchi. E come sempre gli anelli più deboli della catena ne fanno le spese.

Stiamo ancora parlando dei supplenti brevi e temporanei, cioè di quei docenti impegnati in sostituzioni di colleghi in congedo che, oltre al danno di avere dei “contratti spezzatino” legati alle assenze di volta in volta richieste da coloro che debbono sostituire, subiscono anche la beffa di non essere pagati per il loro servizio.

Il problema era già stato sollevato alla fine dello scorso anno scolastico, quando lavoratrici e lavoratori che  avevano cessato il loro servizio al mese di giugno non vedevano lo stipendio da aprile.

Soprattutto grazie ad un massiccio interessamento delle OO.SS., questi colleghi erano stati finalmente retribuiti alla fine del mese di agosto.

Ora siamo alle solite.

Docenti che sono stati chiamati a sostituire colleghi a settembre , se sono stati fortunati hanno visto i primi due mesi di stipendio.

Questa incresciosa situazione si presenta su tutto il territorio nazionale, e la nostra provincia non ne è immune, stante le numerose segnalazioni che pervengono ai nostri uffici in questo periodo.

Ora il ministro Valditara ha promesso una emissione speciale il prossimo 11 gennaio con esigibilità tra il 18 e il 19, per sanare le situazioni.

Purtroppo le sofferenze del mondo della scuola non fanno mai troppo clamore, ma è giusto che si sappia che ci sono migliaia di lavoratrici e di lavoratori, cui quotidianamente affidiamo i nostri figli, che lunedì si presenteranno in cattedra “ sulla parola”, confidando in una proroga dell’assenza dei colleghi, e che attualmente sono senza contratto, perché scaduto il 22 dicembre, e che hanno fin qui prestato la loro opera a titolo completamente gratuito, e che continueranno a farlo, nonostante tutto.

Redazione di Vercelli

Posted in Scuola e Università