PRO VERCELLI VS ARZIGNANO 1-0 – Il commento di Stefano Di Tano - VercelliOggi.it VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

PRO VERCELLI VS ARZIGNANO 1-0 - All'orizzonte la salvezza è ancora lontana ….ma la vittoria contro l'Arzignano Valcampo ci fa sperare. Il commento di Stefano Di Tano      

Partenza col botto al primo minuto: mai visto un goal così veloce!!! Poi, in vena di regali pasquali, regaliamo il rigore della tranquillità. E...finalmente 90 minuti di grande battaglia per difendere i tre punti indispensabili e lasciare la zona rossa dei play-out

Vercelli Città

(Stefano Di Tano, per Vercelli Oggi, 3 Aprile 2023).

Giornata serena per le nostre bandiere al vento di aprile che ci permette di respirare forte e guardare con un filo di speranza in più verso l’obiettivo salvezza.

Nel momento della gioia per questa importante vittoria sui veneti di Mr. Bianchini, c’è un velo di tristezza dovuto al necessario e pauroso baratro sul quale siamo capitati nell’ultimo mese del campionato di Serie C 2022-2023, quello che doveva essere il “rilancio” verso un altro traguardo…

Ma a ben vedere le attuali situazioni delle squadre semiprò e della serie cadetta, non spirano buone arie nel mondo del calcio, e ognuno si tiene stretta la sua categoria di appartenenza senza fare voli pindarici verso cieli più azzurri.

Noi lotteremo per la salvezza, ed abbiamo registrato una ferrea volontà della squadra a mettere in campo tutto lo sprint possibile per agguantare il traguardo, cosa che recentemente era apparsa lontana e poco convincente.

Tre sono i punti chiave, per la Pro Vercelli.

Tanti quante sono le partite ancora da giocare: a Pordenone, Mantova in casa, ed a Lecco per il finale del girone.

Possiamo escludere fortunatamente il caso della eliminazione diretta perché abbiamo per adesso un buon margine di tranquillità, ma non siamo al sicuro con certi ambiziosi avversari da incontrare.

L’allenatore, Sig. Gardano ha fatto studi tecnici e psicologici sulla squadra e sta mettendo in opera il suo principio assoluto: lavorare col massimo impegno, con l’allenamento e la scelta oculata delle formazioni, come ha deciso per la 34^ gara di domenica, con tutti i giocatori più “esperti” della rosa, ai quali ha richiesto continuità e grinta su ogni pallone.

La velocità negli smarcamenti e la ripartenza verso la porta avversaria, non solo con l’avanzamento al centro ma con l’ausilio dei giocatori delle fasce.

I sedici corner battuti contro Sangiuliano (anche se improduttivi) parlano chiaro sul tipo di azioni di attacco messe in campo.

Infine, la necessità di maggiore precisione nei tiri in porta: che sarebbe poi il punto essenziale per chi deve assolutamente fare punti strategici e vitali.

Come “quarto” e ultimo anello determinante e confortante per chiudere….

C’è la sospirata e irrinunciabile presenza in formazione di Giancarlo Comi, dominatore dell’area avversaria, con licenza di vincere le tre rimanenti partite, e farci sognare.

Altro da dire su Pro Vercelli e Arzignano è poco, se non che i ragazzi in maglia bianca hanno tirato la carretta per oltre 90 minuti con tutte le loro possibilità fisiche e tecniche, difendendosi con discreto ordine dalle tiepide manovre dei gialloverdi, le cui punte hanno impegnato in un paio di occasioni il nostro numero 1 Alex Valentini.

Sono subentrati nel secondo tempo Corradini (n.6), Leo Gatto (n. 11), Nick Rizzo (n. 31, Yaya Mohamed Guindo (n.40).

La formazione iniziale era così composta:  Valentini, Cristini,Perrotta, Rojas, Iotti, Laribi, Louati, Calvano,Iezzi, Anastasio, Arrighini. –

Quattro Ammoniti, due espulsi (il Direttore Sport. Alex Casella e il portiere Matteo Rizzo).

Con l’intervento di molti giovanissimi calciatori ospiti, appartenenti a due Società del territorio vercellese, i quali hanno sostenuto con frequenti cori molti momenti di tensione della Pro Vercelli.

 

Redazione di Vercelli

Posted in Lo Sport