L’ARCIVESCOVO DI VERCELLI CELEBRA NELLE CHIESE DI GATTERA E DI BORNATE - VercelliOggi.it VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

L’ARCIVESCOVO DI VERCELLI CELEBRA NELLE CHIESE DI GATTERA E DI BORNATE – Un grande gesto di umiltà di Monsignor Marco Arnolfo                  

Al termine della funzione il vescovo ha stretto la mano a tutti i fedeli

Valsesia e Valsessera

E’ stato un gesto di grande umiltà quello dell’Arcivescovo di Vercelli, Monsignor Marco Arnolfo: poiché domenica 21 gennaio non era stato possibile trovare un sacerdote che celebrasse la Santa Messa a Gattera, nella chiesa dedicata alla Natività di Maria e a Bornate nella chiesa intitolata all’Assunta, il vescovo ha rassicurato il parroco, Don Ambrogio Asei Dantoni, ed è venuto di persona, nonostante la sera dovesse partire per Roma, poiché lunedì 22 gennaio è iniziata iniziava la “visita ad limina Apostolorum” dei pastori delle sedici diocesi del Piemonte e della Valle d’Aosta, che si svolge periodicamente e ha lo scopo di incontrare il Pontefice, successore di Pietro, di “compiere un pellegrinaggio alle tombe degli apostoli Pietro e Paolo, fondatori della Chiesa di Roma, e di esprimere e rafforzare l’unità e la collegialità della Chiesa”.

Padre Marco è arrivato a Gattera con la sua auto, ha indossato la tunica e la casula verde del tempo ordinario, che le priore custodiscono con cura, e ha celebrato la Messa, lasciando stupiti i fedeli, che non sapevano del suo arrivo, come lui aveva esplicitamente chiesto a Don Ambrogio.

Il 22 gennaio ricorre la festa liturgica di San Gaudenzio, giorno della traslazione del corpo nell’attuale basilica novarese, e la Messa era dedicata a Gaudenzio Bocchese.

Le due priore: Angela Faragi Sisti e Simona Massara Bocchese, e l’attivo collaboratore Donato Cesareo, erano felici, avendo più volte invitato il vescovo, ma non si aspettavano quella visita del tutto inattesa.

Al termine della funzione il vescovo ha stretto la mano a tutti i fedeli e si è congratulato con le priore per come tengono la chiesa pulita, ordinata, ma soprattutto per la dedizione e l’amore dimostrato anche nei particolari.

Non ha potuto trattenersi oltre, perché alle dieci lo attendevano a Bornate per la Messa, ma l’incontro ha lasciato un segno profondo nei fedeli.

 

Redazione di Vercelli

 

Posted in Pagine di Fede