GUARDIA DI FINANZA VERCELLI – Fiamme Gialle e studenti dell’Istituto Alberghiero Ronco di Trino s’incontrano - VercelliOggi.it VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

GUARDIA DI FINANZA VERCELLI – Fiamme Gialle e studenti dell’Istituto Alberghiero Ronco di Trino s’incontrano a scuola nel segno della legalità economico-finanziaria        

Gli studenti hanno mostrato grande attenzione e un vivo interesse per i temi trattati

Il 5 maggio, le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Vercelli e oltre 80 studenti dell’Istituto Alberghiero “Sergio Ronco” di Trino (VC) sono stati protagonisti di un incontro che ha visto al centro il valore della legalità e della sicurezza economico-finanziaria e come si realizza, anche ricorrendo ad esempi concreti grazie alla proiezione di video illustrativi dell’attività operativa dei reparti della Guardia di Finanza.

Il Comandante del Nucleo Operativo del Gruppo Vercelli ha ripercorso la storia ultra bicentenaria del Corpo che si è evoluto da polizia doganale a moderna forza di polizia economico-finanziaria ad ordinamento militare, operante in terra, in mare, nel cielo e nel dominio virtuale del web e oggi, grazie ai sofisticati strumenti di informatica operativa e tecnologie investigative d’avanguardia, in grado di contrastare efficacemente la criminalità a sfondo economico, salvaguardando i Cittadini e coloro che “fanno impresa” nel rispetto delle regole e della legalità.

Inserito nel progetto multidisciplinare di educazione civica dell’Istituto di Istruzione Superiore “Fare impresa nel rispetto della legalità e sul contrasto alla corruzione e alla contraffazione nel settore agro-alimentare”, l’incontro tra le Fiamme Gialle e gli studenti è stato un vero e proprio momento di condivisione del valore di legalità economico-finanziaria e di leale concorrenza tra le imprese e di riflessione sul grave nocumento allo sviluppo sociale ed economico del Paese che è, invece, generato da ogni forma di evasione e di frode fiscale, dalla corruzione, dalla contraffazione di prodotti “made in Italy”, dall’agro-pirateria fino allo sfruttamento del lavoro e alla distrazione di fondi pubblici.

Gli studenti hanno mostrato grande attenzione e un vivo interesse per i temi trattati, testimoniato anche dalle numerose domande volte a “conoscere meglio” la Guardia di Finanza e sul significato, per i giovani, di voler entrare a far parte del Corpo, diventando “portatori” del principio di legalità economico-finanziaria.

 

Redazione di Vercelli

 

 

 

 

Posted in Scuola e Università