BIELLA JAZZ – Sul Palco di Palazzo Ferrero il trio del contrabbassista Mauro Mussoni - VercelliOggi.it VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

BIELLA JAZZ – Sul Palco di Palazzo Ferrero il trio del contrabbassista Mauro Mussoni          

Mussoni si presenta nella formazione al tempo stesso più completa ed essenziale del jazz: il trio

BiellaOggi

Prosegue la programmazione del Biella Jazz Club per la stagione 2023-2024, martedì 30 gennaio sale sul palco di Palazzo Ferrero il trio del contrabbassista Mauro Mussoni accompagnato da Nico Tangherlini al pianoforte e Enrico Smiderle alla batteria.

Già leader da diversi anni del quintetto a suo nome con il quale ha inciso due album (Lunea per Alfamusic e Follow The Flow per WoW Records), Mauro Mussoni si presenta nella formazione al tempo stesso più completa ed essenziale del jazz: il trio.

Limbo perchè nasce in un periodo ed in un contesto difficili da decifrare e nei quali è difficile muoversi. Limbo perchè riprende l’esperienza, gli stili ed i gusti del passato e li associa al presente in una dimensione mediana e definita.

Da qui una serie di brani e di suggestioni che spaziano dal bebop al post-bop, dal funk al latin passando dalle classiche forme delle song più mainstream per arrivare all’estemporaneità totale.

Il repertorio presenta essenzialmente la track list dell’album Limbo inciso ed edito per Emme Record Label e pubblicato nel 2023.

Le composizioni sono frutto della penna di Mauro Mussoni e della collaborazione imprescindibile di Nico Tangherlini al piano ed Enrico Smiderle alla batteria; proposto principalmente in piano trio, il repertorio può avvalersi della partecipazione di ospiti d’eccezione presenti anche in alcune tracce dell’album: Nico Gori al clarinetto e sax tenore e Pepe Ragonese alla tromba.

Mauro Mussoni fin da giovanissimo si avvicina alla musica jazz frequentando corsi e masterclass con maestri del calibro di Buster Williams, Furio Di Castri, Paolino Dalla Porta, Yuri Goloubev, Benny Golson, George Cable, Jimmy Cobb, John Kinnyson, Jesse Smith, Joey De Francesco, Michael Blake.
Diplomato in seguito in musica jazz presso il Conservatorio di Adria (Ro) sotto la guida di Paolo Ghetti, Bruno Tommaso, Fabio Petretti, Paolo Silvestri, Bruno Cesselli.

È attivo come leader del suo quintetto con cui ha inciso per l’etichetta romana AlfaProject e collabora molti esponenti della scena jazz nazionale ed internazionale tra cui Flavio Boltro, Max Ionata, Nico Gori, Roberto Tarenzi, Fabrizio Bosso, Claudio Filippini, Mario Biondi, Rosalia De Souza, Fabio Concato, Barbara Casini, Nicola Conte, Tanya Michelle Smith, Marco Tamburini, Dario Chiazzolino, Roger Beaujolais, Stefano Bedetti, Carlo Atti, Joyce E. Yuille, Bruno Cesselli, Klemens Marktl, Gianni Giudici e molti altri.

Per il mese di febbraio sono in programma molti concerti interessanti, il 6 torna la band argentina “Tres Latin” in tour in Europa, il 13 The last coat of Pink” una rivisitazione jazzistica della musica dei Pink Floyd, il 20 il pianista Oscar del Barba e giovedì 22 l’evento speciale con   la band mediorientale “Sandia” in un tour italiano come vincitori del concorso “7 virtual jazz club”.

I concerti del Biella Jazz Club sono finanziati con i contributi di Fondazione CRB, Città di Biella “Assessorato alla Cultura” e Consiglio Regionale del Piemonte.

 

Redazione di Vercelli

Posted in Cultura e Spettacolo