BIELLA – Abbandono rifiuti e combustione di residui vegetali - VercelliOggi.it VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

NOTIZIE DAI CARABINIERI FORESTALI BIELLA – Prevenzione e repressione contro l’abbandono dei rifiuti e combustione di residui vegetali in periodo di divieto assoluto        

In dettaglio i risultati delle operazioni svolte

BiellaOggi

Negli ultimi giorni i militari del Nucleo Carabinieri Forestale di Biella, nell’ambito di mirati servizi di prevenzione e repressione contro l’abbandono di rifiuti e contro la combustione di residui vegetali in periodo di divieto assoluto hanno ottenuto i seguenti risultati:

il 4 marzo 2024 i militari del citato Nucleo CC Forestale di Biella in esito al servizio di perlustrazione effettuato il 29 febbraio 2024, dove avevano avvistato del fumo nel comune di Mottalciata (BI) hanno irrogato sanzione amministrativa di importo pari a € 600,00, a uomo 37enne, perché colto in flagranza a bruciare del materiale vegetale all’interno di un bidone metallico, in violazione dell’art. 10 commi 1 e 4 d.l. 69/2023, convertito con modifiche nella legge 103/2023 che impone il divieto, nella regione Piemonte di bruciare materiale vegetale nei mesi di novembre, dicembre, gennaio, febbraio, luglio e agosto;

il 4 marzo 2024 i militari del citato Nucleo CC Forestale di Biella in esito ad altro servizio di perlustrazione effettuato in precedenza, in località Motto Superiore nel comune di Mottalciata hanno denunciato in s.l. donna 75enne per violazione art. 192 c. 1 d. lgs. 152/2006, abbandono di rifiuti pericolosi.

Trattasi di alcune lastre di eternit parzialmente sbriciolate dal calpestio degli animali ed altre depositate a terra sotto una tettoia rinvenuti in una piccola stalla che dava ricovero a due asini.

Dopo l’esito positivo delle analisi sui campioni raccolti fatte realizzare da ARPA Piemonte sono state notificate prescrizioni asseverate alla citata persona;

il 5 marzo 2024 i militari del citato Nucleo CC Forestale di Biella, in relazione ad un sopralluogo eseguito in precedenza lungo la SP 209 in comune di Ternengo (BI), a seguito di segnalazione del sindaco pro-tempore sulla presenza di rifiuti abbandonati a margine della strada, risultati essere composti da rifiuti domestici non differenziati ed una parte di inerti da demolizioni/ristrutturazioni edilizie, contenuti in sacchi di plastica stanno svolgendo opportuni accertamenti in ordine al reato di cui all’art. 192 c. 1 d. lgs. n. 152/2006;

il 5 marzo 2024 i militari del citato Nucleo CC Forestale di Biella, in relazione ad un sopralluogo congiunto eseguito il giorno 1 marzo 2024 con il SVET ASL-BI, per una segnalazione di abbandono di materiale apistico in zona Spolina del comune di Cossato (BI), dove venivano rinvenuti all’interno di area boscata, a margine della strada vicinale Murazze di Cossato, numerosi melari parzialmente bruciati, unitamente ad altri sacchi contenenti resti carbonizzati di materiale non identificato, oltre ad altri rifiuti misti stanno svolgendo opportuni accertamenti in ordine al reato di cui all’art. 192 c. 1 d. lgs. n. 152/2006.

Nella circostanza, dai melari, a cura del veterinario ufficiale sono stati prelevati campioni alla ricerca di eventuali rischi sanitari per le api.

Per restare sempre aggiornato sui contenuti offerti da VercelliOggi.it aderisci ai nostri Canali Social:

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

e al nostro Gruppo pubblico di Facebook

al nostro account di Instagram

al nostro canale di Whatsapp

al nostro canale Telegram

Redazione di Vercelli

Posted in Cronaca