ANPI CASALE MONFERRATO – Nell’ambito della rassegna MonFilmFest sarà proiettato il docufilm “La Partigiana Fasulin” - VercelliOggi.it VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

ANPI CASALE MONFERRATO - Nell’ambito della rassegna MonFilmFest sarà proiettato il docufilm “La Partigiana Fasulin”    

La storia della partigiana Enrica Morbello Core, nome di battaglia Fasulin, che ha operato insieme al marito e ad altri giovani nella zona di Condove

CasaleOggi

Domenica 9 luglio alle ore.21.00, nell’ambito della rassegna MonFilmFest, presso la Cittadella del Cinema Temporary Desk, in via Recchezzina n.4 a Mombello Monferrato (AL), sarà trasmesso il docufilm “La Partigiana Fasulin“, del regista Luigi Cantore.

Si tratta della storia della partigiana Enrica Morbello Core, nome di battaglia Fasulin, che ha operato insieme al marito e ad altri giovani nella zona di Condove.

Enrica era di Casale ma per amore verso Dino si è trasferita in Val Susa, dove il marito era un partigiano combattente, per contribuire alla lotta contro il nazi-fascismo.

Nel docufilm viene raccontata la sua storia coraggiosa dal momento in cui ha deciso di unirsi alle formazioni partigiane fino alla Liberazione.

Ha conquistato uno spazio in un mondo di uomini, guadagnandosi il rispetto dell’intera brigata e diventandone un elemento essenziale per il delicato ruolo svolto.

Fasulin infatti, prima presso le Officine Moncenisio e poi in montagna, ha consegnato informazioni e nascosto documenti che hanno garantito alla formazione partigiana di operare.

Era chiamata “Fasulin”, fagiolino, perché piccola e mingherlina eppure capace, con tenacia e determinazione, di affrontare le difficoltà di una stagione della storia che per le aspettative di una giovane, come lo era lei, non aveva molto da offrire.

Bisognava andarsi a prendere la libertà, a conquistare l’emancipazione della donna, a fare la battaglia per la giustizia sociale e a contribuire, con il proprio impegno politico, a costruire una società antirazzista e antifascista che mettesse al bando la guerra.

Enrica ha interpretato tutte queste battaglie nell’arco della sua intera vita.

Siamo pertanto felicissimi che la rassegna MonFilmFest dia l’opportunità alla nostra zona di accogliere il docufilm del regista Cantore sulla vita partigiana di Enrica perché abbiamo la speranza che questo lavoro contribuisca a mantenere viva la memoria e continui a trasmettere il senso della lotta di quei giovani e di quelle giovani che non hanno solo vinto contro il nazi-fascismo ma hanno anche scritto con la loro storia la Costituzione italiana che ha gettato le basi per una società dalle radici democratiche e inclusive.

Sulla piattaforma Festhome è già possibile vedere i film e votarli, fino alle ore 22.00 del 14 luglio.

 

Redazione di Vercelli

Posted in Cultura e Spettacolo