VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 25 novembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




19/08/2015 - Torino - Cronaca

VOLPIANO - Tenta di uccidere una prostituta e poi si impicca - Il movente dell’aggressione ancora da chiarire

Un cittadino di Volpiano riferiva alla locale Stazione Carabinieri di aver notato una ragazza con indosso solo il reggiseno, coperta di sangue ed in evidente stato di shock, correre nei campi




VOLPIANO - Tenta di uccidere una prostituta e poi si impicca - Il movente dell’aggressione ancora da chiarire
Foto di repertorio

Alle ore 17.00 circa, un cittadino di Volpiano riferiva alla locale Stazione Carabinieri di aver notato in quella via Molino, una ragazza con indosso solo il reggiseno, coperta di sangue ed in evidente stato di shock, correre nei campi adiacenti all’autostrada Torino Aosta.

I Carabinieri, giunti immediatamente sul posto, conducevano le ricerche che terminavano poco dopo senza esito.

Alle ore 18.35 circa lo stesso testimone contattava nuovamente il Comando Arma indicando l’esatto luogo ove la ragazza aveva trovato rifugio.  

Giunti sul posto, gli stessi scorgevano la giovane accovacciata in un cespuglio, coperta di sangue e con gravi lesioni sul capo e sul corpo.

Allertato dai militari il 118, si procedeva all’immediato ricovero presso l’ospedale Giovanni Bosco di Torino.

La giovane, probabile prostituta di origine romena di 32 anni circa, veniva dichiarata dai sanitari in prognosi riservata (non in pericolo di vita) per le profonde lesioni sull’osso temporale e sul volto.

Durante il primi soccorsi, la stessa dichiarava ai militari di conoscere da circa un anno il suo aggressore e di essere stata contattata dallo stesso tramite telefono.

Nella mattinata del 18 agosto, il Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Ivrea e i militari della Compagnia di Chivasso, interrogavano la giovane che dava indicazioni utili all’identificazione dell’aggressore che, a suo dire, conosceva da tempo.

Le informazioni acquisite, coincidevano con quelle emerse dai primi accertamenti urgenti compiuti durante la notte, permettevano di giungere all’identificazione dell’autore del gesto e constatare che alle ore 18.00 circa dei ieri, era giunta segnalazione presso il Comando Stazione Carabinieri di Caselle Torinese, del suicidio tramite impiccagione di Cabodi Mauro di 38 anni, celibe, coltivatore diretto, residente in una cascina sita in Strada Leinì n. 101 di Caselle Torinese, autore per l’appunto del tentativo di omicidio.

Dalla testimonianza della giovane, infatti, emergeva che l’aggressore era in possesso di un’autovettura di tipo “fuoristrada”, residente in una cascina di Caselle Torinese e di professione contadino/allevatore.

Tali elementi probatori consentivano ai militari del Nucleo Operativo di Chivasso congiuntamente con la Stazione Carabinieri di Volpiano, di procedere al sopralluogo presso l’abitazione del Cabodi ove veniva rinvenuta l’autovettura indicata.

Durante la successiva perquisizione della stessa, veniva rinvenuta una chiave di tipo a croce, di grandi dimensioni con evidenti tracce ematiche, un paio di scarpe da donna, due capi di biancheria intima ed un’unghia finta, compatibile con quella mancante alla vittima.

Per ora risulta mancante il borsone della vittima, dei soldi contanti ed il telefono cellulare.

Il movente dell’episodio e i particolari della vicenda sono ancora da chiarire.

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.

Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti,  illustrate cliccando questo link: http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp

Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
TAGS:

Volpiano

Carabinieri

tentato omicidio

prostituta

impiccagione


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it