VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 25 novembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




24/09/2018 - Vercelli Città - Politica

VERCELLI, PARTE LA PEDALATA (ASSISTITA?) VERSO IL 2019 - I grandi stakeholders aiuteranno l'Amministrazione Forte? - Intanto oggi, voce dal sen fuggita, si lasciano scappare che vogliono tenersi l'acquedotto

Che vinca il popolo che vuole guardarli con la schiena diritta, o che vinca Maura Forte, molto dipenderà da loro -




VERCELLI, PARTE LA PEDALATA (ASSISTITA?) VERSO IL 2019 - I grandi stakeholders aiuteranno l'Amministrazione Forte? - Intanto oggi, voce dal sen fuggita, si lasciano scappare che vogliono tenersi l'acquedotto

L’immagine di Maura Forte che pedala spensierata su di una bici elettrica di Iren, seguita e guardata a vista da Massimiliano Bianco,



Amministratore Delegato del colosso ormai padrone di Atena Asm e sembra volerlo essere anche della città, è forse involontariamente eloquente, per capire cosa accadrà nelle prossime settimane e mesi.

 

***

Ma andiamo con ordine.

 

COLONNINE ELETTRICHE

INVECE DEL METANO

(Si accontentano in un colpo solo due grandi compagni)

 

Oggi è il gran giorno della presentazione  e della consegna di un altro pezzo di Vercelli ad Iren.

Cinque piazzole per rifornire di energia i mezzi a propulsione elettrica.

E si potrebbe dire: un bel progresso.

Fra dieci anni, quando le case automobilistiche saranno pronte al salto, allora il progresso sarà per tutti.

Tanto tempo così?

Basta domandarlo ai Concessionari di automobili.

Per ora, sono soprattutto cinque piazzole che servono alla flotta di Iren, che ha scelto di convertire in parte il proprio parco automezzi.

Sono più comodi.

Poi, certo potrà esserlo anche la frazione minimale di utenti, ma non è questo il punto.

Del resto, con sagacia ammirevole e lungimiranza davvero sorprendente, il Comune aveva bandito qualche tempo fa una manifestazione di interesse che diceva: Signori cari, chi è interessato a mettere a Vercelli le colonnine?

Qualcuno si presenta, ma Iren vince facile.


 


Oggi si viene a sapere – dalla voce di Massimiliano Bianco – che da tempo Iren, un po’ in tutta Italia, ha scelto l’elettrico.

E, guarda caso, Palazzo Civico sceglie a sua volta l’elettrico: due cuori, un’anima sola.

***

Il Comune, del resto, deve arrendersi ad un fatto.

Quando, nel 2015, ci imbonirono un po’ tutti per convincerci a cedere la maggioranza di Atena ad Iren, si presentò un piano industriale pieno di belle cose.

Nessuna di esse è stata nemmeno iniziata.

E’ rimasto nel cassetto.

Tra le cose belle, c’era l’impegno da parte di Atena – se Iren fosse “asceso” alla maggioranza di controllo – di realizzare a Vercelli un distributore di Metano.

Naturalmente, nessun distributore di Metano.

Perché – confessarono il 24 novembre 2017 di fronte al Consiglio Comunale attonito – ci siamo accorti che, oltre alla pompa del Metano, avremmo duvuto affiancare quella dei carburanti tradizionali.

Come si faccia a scrivere in un piano industriale che si porta il Metano a Vercelli, senza sapere un particolare come questo, è una cosa da non credere.

E, infatti, non tutti ci credono.

Ma – sempre per combinazioneil Metano interessa invece all’altro colosso in orbita Pd, Novacoop.

La vera e propria cassaforte a guida renziana.

E, infatti, Novacoop, con la propria Enercoop, piazza il distributore di Metano, unito a quello di benzina e gasolio, come ben sappiamo, vicino al palazzo di Larizzate.

***

Operoso e zelante, il Comune si inchina perciò, profondamente e ad acutangolo, ad entrambi i grandi portatori di interessi: come socio di Atena Asm, rinuncia al Metano di Atena.

Si compiace che invece lo realizzi Novacoop e, in soprammercato, si accontenta anche Iren che fa la propria operazione di facilitazione del rifornimento cittadino della propria flotta.

***