VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 4 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



22/01/2013 - Vercelli Città - Enti Locali

VERCELLI - Quando si scopre un vizio dell’opera, è un dovere per Amministratori e Dirigenti pubblici l’azione di rivalsa - Dario Roasio illustra il parere del Legale - Anglesio e Catalano non hanno notato 860 metri quadri di fibrocemento

Una pattuglia di dipendenti comunali che, dopo due giorni dal crollo, si reca in piscina per un sopralluogo e non nota che erano bene in vista 860 metri quadri di lastre di fibrocemento e si limita a suggerire percorsi di mediazione con il gestore dell’impianto, ci pare abbia palesato alcuni seri problemi - Simona Anglesio e Giuseppe Catalano non hanno notato niente?





VERCELLI - Quando si scopre un vizio dell’opera, è un dovere per Amministratori e Dirigenti pubblici l’azione di rivalsa - Dario Roasio illustra il parere del Legale - Anglesio e Catalano non hanno notato 860 metri quadri di fibrocemento
Simona Anglesio e Giuseppe Catalano, non hanno notato 860 metri quadri di fibrocemento

Società Futura punta di nuovo il dito sulla doverosità, da parte degli Amministratori e dei Dirigenti del Comune di Vercelli, di agire per tutelare l’Ente, questa volta affinché sia risarcito dei danni causati alla collettività dalla vera indecenza con cui furono eseguite (negli anni 1987 –1988) alcune opere di ristrutturazione del Centro Nuoto.

( Guarda anche:

http://www.vercellioggi.it/dett_news.asp?titolo=VERCELLI_-_&id=43417 )

Acqua passata, si dirà.

Ma acqua che è costata al Comune centinaia di milioni dell’epoca ( per avere un’idea del valore del denaro di allora, con 50 milioni si comprava un bell’alloggio di tre stanze e servizi in immobile nuovo ) e che ha fatto correre a tante persone un brutto rischio.

Tutto è bene quel che finisce bene. E’ vero. Ma Dario Roasio non è d’accordo che finisca tutto a “tarallucci e vino”, cioè, come sempre, lasciando che sia solo Pantalone a pagare, quando invece le persone e le Società che possono risarcire ci sono ancora e possono rispondere.

VercelliOggi: Roasio, ma con che cuore lei e Società Futura pretendete che si vadano a cercare i Collaudatori della controsoffittatura della piscina e gli si chiedano i danni?

Dario Roasio: il primo problema è quello di tutelare gli interessi del Comune di Vercelli e poi c’è un aspetto sentimentale. Sono noti i rapporti di reciproca stima e di collaborazione esistenti con la Giunta e quindi non possiamo rinunciare al tentativo di tutelare anche il Sindaco di Vercelli, Andrea Corsaro, l’Assessore al Patrimonio, Luigi Michelini, quello ai Lavori Pubblici, Roberto Scheda.

Sono tre illustri Avvocati: non vorrete mica che facciano una brutta figura, omettendo di procedere ad una eventuale richiesta di danni nei confronti della ditta appaltatrice, dei dipendenti pubblici e di tutti i professionisti coinvolti?

Certamente solo dopo aver approfondito la questione, accertando, come scriviamo nel nostro comunicato stampa, le eventuali responsabilità civili che, a noi persone semplici, paiono evidenti, ma che ai Dirigenti e Funzionari dell’Ufficio Tecnico sembrano ancora oggi essere sconosciute.

Non sarebbe la prima volta che ciò che ai cittadini appare almeno come inadempienza contrattuale, per la pubblica amministrazione sia solo una sbavatura nella realizzazione delle opere. L’importante, però, è che i tempi della verificasiano brevissimi, come la gravità dei fatti impone e che l’azione civile sia immediata.

V.O.: altrimenti?

D.R.: altrimenti, come si dice, “lo sanno anche i tonti / non esagerare con la Corte dei Conti”.

V.O.: si spieghi.

D.R.: sulla materia, certo non per insegnare il mestiere ai tre illustri professionisti, né tanto meno ai Dirigenti comunali che li assistono, abbiamo chiesto per maggior tranquillità il parere di un legale, cui ci rivolgiamo per verificare le nostre tesi. Il consulente ci conferma che un danno da contratto si prescrive nel termine massimo di 10 anni la colpa extracontrattuale nel termine più breve di cinque anni.

Ma ai sensi dell’art. 2935 c.c. la prescrizione decorre “dal giorno in cui il diritto può essere fatto valere” e quindi dal momento in cui l’evento dannoso viene ad esistenza o si appalesa come tale”. Quindi il Comune ha tempo dieci anni dall’ottobre del 2012 per difendere i propri interessi (ovvero quelli dei cittadini) in sede civile. A mio modesto avviso, quindi, l'Amministrazione deve dare inizio alle procedure interne per accertare i fatti e poi senza indugio deve iniziare le azioni per tutelare i diritti del Comune. Solo se non procedesse in tal senso si determinerebbe il danno erariale che potrebbe riguardare, sostanzialmente, le somme versate all’impresa, quelle versate al direttore dei lavori e ai collaudatori e, infine, le spese di ripristino. Altre danni, riguardanti l’immagine ed il danno sociale del fatto potrebbero essere richieste anche da terze parti, chi lo sa? In ogni caso sarebbe chiara unaresponsabilità personale da parte degli Amministratori inadempienti.

V.O.: insomma, voi li volete proprio fare faticare, questi Amministratori e Dirigenti. Ma con che cuore…

D.R.: ripeto che lo facciamo per il loro bene. Non possiamo pensare che i dirigenti comunali siano solo ciò che abbiamo visto su youtube.

Insomma, una pattuglia di dipendenti comunali che, dopo due giorni dal crollo, si reca in piscina per un sopralluogo e non nota che erano bene in vista 860 metri quadri di lastre di fibrocemento e si limita a suggerire percorsi di mediazione con il gestore dell’impianto, ci pare abbia palesato alcuni seri problemi.

E sì che personaggi come Giuseppe Catalano e Simona Maria Anglesio, davanti al nome ed al cognome, mettono il titolo “accademico”, rispettivamente di “Geom.” e “Dott.Arch.” .

Certo, sarà stata una svista, avranno avuto fretta, ma adesso ci sono tempo ed occasione per porre rimedio.


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it