VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 1 aprile 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



26/03/2020 - Vercelli Città - Cultura e Spettacoli

VERCELLI – Gli studenti del Liceo Ferrari organizzano un concorso fotografico per celebrare il “Dantedì”

Le riflessioni degli studenti sull’iniziativa che potrebbe essere di conforto in queste difficili settimane



VERCELLI –  Gli studenti del Liceo Ferrari organizzano un concorso fotografico per celebrare il “Dantedì”

In queste settimane di stop forzato, si legge spesso che “la scuola non si ferma” ed è vero: il Liceo Ferrari ha indetto un concorso fotografico in occasione del Dantedì, che si celebra il 25 marzo, poiché gli studiosi hanno individuato questa data come l’inizio del viaggio ultraterreno del Sommo Poeta.

La classe 4A sta coordinando il progetto: l’idea iniziale sarebbe stata quella di realizzare un lavoro interdisciplinare con storia dell’arte per la prossima primavera, in vista dei settecento anni della morte di Dante, avvenuta nel settembre 1321. Ma questa sosta prolungata ha spinto gli studenti a organizzare questa attività a distanza, occasione per un boccata d’ossigeno in questi giorni.

I ragazzi hanno indetto un concorso fotografico che prevede di scattare una foto e abbinarla a una o due terzine della Commedia; la foto va poi inoltrata alle rappresentanti di Istituto che, attraverso il profilo Instagram del Liceo, la rendono visibile in modalità stories per 24 ore. Le foto vanno votate dagli studenti e, alla fine, quelle che risulteranno vincitrici, saranno postate permanentemente sul profilo, in ricordo della giornata.

La fotografia vincitrice è "Cielo stellato" di Greta Marchisotti (4A).

Inoltre, per l’occasione il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo (MiBACT) ha invitato tutti a leggere i versi di Dante, proprio il 25 marzo: allievi e insegnanti possono farlo durante le lezioni a distanza, riflettendo insieme.

Mai come in questo momento di crisi, si offre un’occasione per riscoprire il valore della poesia e della letteratura e questo è testimoniato anche dall’entusiasmo con cui gli studenti del Ferrari hanno aderito all’iniziativa: i ragazzi ritrovano nel linguaggio letterario una vicinanza, il potere delle parole, che fanno capire a tutti noi che i sentimenti umani sono condivisi, nessuno è solo. La letteratura ci permette di riflettere e sentire in profondità, ritrovando il senso delle nostre radici e il senso di essere umani.

Le nuove generazioni sono spesso e volentieri criticate per l’utilizzo smodato e fuori luogo degli smartphone, agli occhi dei genitori l’undicesima piaga d’Egitto. Come biasimarli, internet è un luogo pericoloso se vi si naviga senza remi sufficientemente robusti, remi fatti di conoscenza, consapevolezza e prudenza. D’altra parte però internet può essere un luogo accogliente, dove ognuno può esprimere se stesso servendosi solamente di un telefono. Instagram, in particolare, è un social network che si basa sulla condivisione di contenuti, quali foto e video, in maniera istantanea e semplice, e per questo piace molto agli adolescenti. Qui poi non si parla di adolescenti qualunque, bensì di studenti. E’ da specificare perché la scuola può avere tutti i difetti del mondo, ma stimola la nostra curiosità come nient’altro: rende affascinante anche la materia più arida, crea rapporti indissolubili tra gli stessi ragazzi, ma pure tra loro e gli insegnanti. Proprio per questo motivo noi studenti del Gaudenzio Ferrari di Borgosesia abbiamo deciso di indire un concorso fotografico per celebrare il Dantedì, festa istituita quest’anno che si celebrerà ogni 25 marzo. Molti studenti hanno partecipato a questa iniziativa con scatti raffiguranti paesaggi a cui hanno associato una terzina della Commedia. La comunicazione e le votazioni sono avvenute attraverso la pagina instagram ufficiale del nostro liceo, molto utilizzata dagli alunni. Quest’idea è nata dalla volontà di ricordare agli studenti che siamo una grande famiglia e, anche se non possiamo vederci, toccarci, parlarci, ci siamo sempre gli uni per gli altri, anche solo per rallegrare le giornate in un periodo così complicato e triste. Forse l’arte non può salvare il mondo, ma lo rende per certo un po’ meno grigio”.

Matilde Brunelli, 4A

Viste le problematiche causate dall’ epidemia di Coronavirus abbiamo deciso di celebrare il Dantedì in una maniera alternativa: attraverso il canale Instagram del Liceo. La condivisione dell’iniziativa è avvenuta attraverso i social, come whatsapp e Instagram. La partecipazione degli studenti è stata accompagnata da un forte senso di solidarietà nei confronti dell’evento, affinché potesse prendere forma - anche se in maniera diversa da quanto inizialmente pensato- ma anche da passione nei confronti del più grande autore che la letteratura italiana abbia mai avuto.

Credo che questa figura abbia ancora molto da dire a noi e alle generazioni future: dentro la semplicità dei versi infatti, si nascondono cose molto più grandi e soprattutto molto più affascinanti”.

Matteo Iulini, 4°

Redazione di Vercelli

 


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it