VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 12 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




08/07/2020 - Vercelli - Enti Locali

TRIPPA PER I GATTI / 656 - Partito malissimo, il Consiglio Comunale sui diserbanti arriva bene - Le Opposizioni ottengono il "no" a quelli chimici - La maggioranza salva il Diversamente Utile dal cul di sacco - Ma non dal "sacco" che gli fa Maura

Andrea Corsaro non serve nemmeno come tutor dei propri Assessori in difficoltà




TRIPPA PER I GATTI / 656 - Partito malissimo, il Consiglio Comunale sui diserbanti arriva bene - Le Opposizioni ottengono il "no" a quelli chimici - La maggioranza salva il Diversamente Utile dal cul di sacco - Ma non dal "sacco" che gli fa Maura


Consiglio Comunale sulle erbacce, oggi 8 luglio.

Anzi, sui diserbanti.

Il Lettore concederà di riassumere i termini del problema: non è una perdita di tempo; è un tempo utile per capire come stiano davvero le cose.

***

LA DECISONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DEL 25 FEBBRAIO 2016

 

Sappiamo che, in bel giorno del 2016, su proposta dei Consiglieri Remo Bassini e Maria Pia Massa, tutto il Consiglio, unanime (ed è bene non perdere di vista questo dato: unanime) votò per mettere al bando, in territorio urbano, l’uso di qualsiasi pesticida fitosanitario di sintesi.

Si intendono i diserbanti chimici.

Per intenderci: non è diserbo chimico l’acido pelargonico (un derivato del geranio).

I più “cattivi” di tutti sono i diserbanti a base di glifosati (sono una serie), ma in genere è vietato qualsiasi prodotto di sintesi.

***

La proposta di Massa e Bassini passa all’unanimità: destra, sinistra, centro, tutti d’accordo a non gravare ancor più con l’inquinamento di aria, suolo, sottosuolo, acqua.

La salute prima di tutto.

Se togliere le erbacce con altri sistemi (più tagli, più passaggi di diserbi biologici, e via dicendo) costa un po’ di più, che si sostenga il costo.

Per leggere quella decisione,

si può cliccare qui

***

Si arriva all’oggi ed alla situazione semplicemente indecente che affligge la manutenzione del verde pubblico.

NON SONO CAPACI

E VOGLIONO TORNARE AI DISERBI CHIMICI


La Giunta del Niente e soprattutto l’Assessore Diversamente utile al decoro (e ridiamo) urbano di Vercelli, si trovano con le erbacce alte e, a questo punto, avrebbero alcune strade percorribili.

Una sarebbe quella di controllare il lavoro della Ditta incaricata (in realtà un Consorzio) del contratto di manutenzione del verde.

Si tratta di un Consorzio di cui è magna pars un Deputato della Lega.

Forse il Vice Sindaco di Vercelli, Massimo Simion, lo conosce.

In Consiglio oggi è la voce sincera di Renata Torazzo a dire: semplicemente, non si sono fatti i lavori e non si sono fatti i controlli.

Che faccia o no i lavori, che si controlli la ditta dell’Onorevole o non la si controlli, l’erba cresce.

Si invocano le solite balle: è colpa delle piogge; è colpa del sole; è colpa del contratto che prevede pochi passaggi e una differenza labile tra ordinaria e straordinaria manutenzione.

A parte quest’ultima fattispecie, che è facilmente risolvibile con un’appendice concordata con mutuo consenso al contratto, il fatto che in Primavera un po’ faccia brutto, un po’ faccia bello e l’erba cresca è una cosa che capita anche a Trino, Borgosesia, Varallo Sesia, Gattinara, Crescentino, Santhià, Casale Monferrato.

E in quelle città non c’è un filo d’erba fuori posto.

***

La Giunta del Niente si studia, allora, una bella cosa: torniamo all’uso dei diserbanti, poiché quei salami che hanno votato nel 2016 hanno fatto male.

Senonchè la Giunta dimentica che, tra i salami, c’erano anche tutti quelli del Centrodestra (oggi Ketty Politi è Assessore e forse si è data del salame da sola, perché ha votato il ritorno ai diserbanti) e Consiglieri che sono tali ancora oggi: Alessandro Stecco e Gianni Marino.

La Giunta stessa ha un’ulteriore bella pensata: chiamiamo un Agronomo che ci dica quali diserbanti usare, facendo un piano.

Così – uno potrebbe pensare - mettono con le spalle al muro la Ditta del Deputato leghista gaudenziano: usa solo i diserbanti che ti ordina il Civico Agronomo.

Chiamano tal Dott. Tovaglieri.

Ebbene, l’Agronomo che deve scrivere le tavole della Legge da fare rispettare alla Ditta dell’Onorevole, sapete a libro paga di chi è?

Proprio della Ditta medesima dell’Onorevole

Cioè: il Comune accetta di considerare proprio Consulente uno che è a libro paga (dichiaratamente, peraltro) del proprio Fornitore bisognoso di una bella controllatina.

Il risultato è la decisione della Giunta di tornare ai diserbanti.

Evviva.

Certo è più comodo – leggi qui il riassunto –

***

LE OPPOSIZIONI NON CI STANNO


Ma, ovviamente, non accettano di sentirsi salami tutti quelli dell’Opposizione (e con loro mezza città, come si legge negli articoli) e soprattutto quelli che, nel 2016, avevano votato per il no: il gruppo del Pd, SiAmoVercelli, Voltiamo Pagina, Movimento 5 Stelle.

Così si avvalgono della possibilità (purchè siano almeno sette Consiglieri a volerlo) di autoconvocare il Consiglio Comunale.

Quello di oggi.

E propongono a loro volta una mozione che, in sostanza, impedisca l’uso di altri diserbanti che non siano quelli biologici.

Indietro non si torna: no al ritorno ai diserbanti.

Peraltro, quali si possano e quali non si possano usare, lo ha detto chiaramente a tutti i Comuni d’Italia LegaAmbiente nazionale.

Quindi basterebbe fare copia incolla.

Ma no, la Giunta del Niente e l’Agronomo a libro paga del Fornitore fanno un prontuario un po’ diverso.

Che preoccupa, perché permette l’uso di principi attivi rischiosi, come vedremo tra breve.

***

SI PARTE MALISSIMO


Oggi la discussione mette in luce il lato peggiore della Lega.

Appecorato come se fosse stato potentemente intortato dal pittoresco politburo palatino, dai fantasiosi 

tecnicismi pseudoeconomicsti del proteiforme Massimo Simion, dall’algido vuoto del tandem Gigi&Andrea,

Romano Lavarino (che pure ha vissuto una vita da persona intelligente) si abbandona all’inguardabile 

intervento che riportiamo nel video a corredo di questo servizio.

La salute va bene, ma c’è anche il risparmio e cose del genere.

Lo rintuzza con due fendenti Paolo Campominosi (sempre nel video).

***

Poi arriva quello che, oggi, è il problema numero uno di Andrea Corsaro, l’Assessore Diversamente utile, che – lo si sente nel video – forse perduto nella contemplazione di sé, sfida Maura Forte sul terreno della chimica.

Dando all’ex Sindaco l’opportunità di prenderlo con dolce ferocia per le terga.

Perché sfidare Maura Forte sul terreno della chimica significa andarsele a cercare.

La Professoressa ha buon gioco a dire che l’elenco di prodotti preparato dall’Agronomo ( per brevità ) dell’Onorevole leghista, Fornitore del Comune, contempla anche un prodotto che è persino più potente del glifosato.

Si chiama Carfentrazone Etile: alleghiamo il ritaglio in jpg al termine dell’articolo.

***

DAL MURO CONTRO MURO AL PENSIERO POLITICO

ED AL BUON SENSO


La situazione sembra ormai sul punto di degenerare in un muro contro muro che vedrebbe la maggioranza sostanzialmente ostaggio del Diversamente Utile, l’anello più debole del team di Gigi&Andrea, quando Alessandro Stecco e Carlo Riva Vercellotti arrivano a portare un po’ di buon senso e trovano una soluzione capace di mettere tutti pressochè (poi vedremo perché impieghiamo l’avverbio) d’accordo.

Sono Stecco e Riva Vercellotti a proporre un emendamento (aggiunta) alla Mozione delle Opposizioni, che sostanzialmente non prevede più il ritiro della Decisione della Giunta, ma la subordina a due condizioni: che si impieghino prodotti biologici e – secondo – che il piano del verde, con quello dei fitosanitari da impiegarsi, passi al vaglio della Commissione Consiliare competente (forse le Commissioni competenti sono due, ma non sarà questo il problema).

***

UN VOTO CHE METTE AL CENTRO

LA SALUTE DEI VERCELLESI

 

Roberto Scheda, Paolo Campominosi e Andrea Conte colgono la significativa apertura della parte più costruttiva della maggioranza.

La soluzione convince, pur con alcuni distinguo anche gli altri della minoranza.

Infatti, nella votazione finale, non ci saranno voti contro, ma solo sei astenuti e 23 favorevoli.

Favorevoli, dunque, a cosa?

Alla Mozione per confermare il “no” ai diserbanti chimici, presentata dalle Opposizioni ( cui va il merito incontestabile di avere voluto e gestito con accortezza questo Consiglio ) come corretta dall’iniziativa di Stecco e Riva Vercellotti.

La riunione finisce con un voto che mette al centro la salute dei cittadini e Vercelli, lasciando Gigi&Andrea, con l’astuto Simon, a gestirsi il problema del giovane e debole anello.

Al quale – si dice - nei giorni scorsi, erano state date mille opportunità di scegliere strade anche istituzionalmente più appropriate.


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it