VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
domenica 24 gennaio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




14/12/2018 - Vercelli Città - Politica

TRIPPA PER I GATTI / 513 - Sondaggio: chi Sindaco a Vercelli nel 2019? - Questa settimana la sfida su Fb tra Michelangelo Catricalà e Maura Forte

Roberto Scheda non ha una possibilità su un miliardo di essere eletto Sindaco di Vercelli.




TRIPPA PER I GATTI / 513 - Sondaggio: chi Sindaco a Vercelli nel 2019? - Questa settimana la sfida su Fb tra Michelangelo Catricalà e Maura Forte
Visti da VercelliOggi.it

Sono vere – a nostro modesto avviso – le due cose.

La prima: Roberto Scheda non ha una possibilità su un miliardo di essere eletto Sindaco di Vercelli.

La seconda: però, nessuno può mettere in discussione che abbia tutto il diritto di provarci.

Si tratta di una delle personalità più eminenti della città.

Con un cursus honorum invidiabile e sempre immacolato.

Un Professionista di talento inarrivabile.

Umanamente, una persona buona: anche questa è davvero una dote assai rara.

***

Dunque, se vuole giocarsi la partita, perché no?!

Sarà sicuramente un Consigliere Comunale in grado di apportare un contributo rilevante alla ricerca del bene comune.

E, magari, quando i candidati che arriveranno al ballottaggio avranno bisogno di una mano… chissà… .

***

Il sondaggio che abbiamo pubblicato ha fatto la fine di quello che poneva in concorrenza a Maura Forte, l’ex Sindaco Andrea Corsaro.

Scheda molto avanti



Ma la competizione è stata ben poco partecipata.

Perché è chiaro che la gente abbia voglia di cambiare.

Ma il cambiamento richiede alternative concorrenziali.

Per ora – al contrario – si va rafforzando la posizione dell’uscente, Maura Forte.

Sempre più coesa la squadra del Primo Cittadino.

I livorosi del Pd hanno fatto una bella retromarcia ed ora sono pronti ad accogliere a braccia aperte quelli di CambiaVercelli, gli ex socialisti di Emanuele Caradonna, gli ex grillini di Adriano Brusco, gli ex di Mario Cometti.

Del resto, sono proprio loro, insieme al regista della preparazione delle liste di Maura Forte, Carlo Nulli Rosso, ad essere nel cuore del Sindaco.

Che su di loro fa un affidamento totale.

***

Il mese di dicembre, del resto, negli ultimi anni ha contato molto nei rapporti tra il Primo Cittadino ed il  sanguigno esponente di CambiaVercelli.

Si parte con il dicembre 2015, quando Emanuele Caradonna e Luigi Bobba trovarono l’intesa ed arrivò il voto di CambiaVercelli per la cessione della maggioranza di Atena ad Iren.

Fu il momento in cui, di fatto, Donatella Capra fu messa ai margini del gruppo.

Poi, il 6 dicembre 2016, quando Emanuele Caradonna propone a Maura Forte, che non sapeva più a che santo votarsi, il nome di Gianni Cau per l’Assessorato al Bilancio.

A prescindere dalla fine che abbia fatto Cau, è quello il momento in cui si stringe l’alleanza di ferro tra l’attuale Assessore al Personale e Decoro Urbano ed il Sindaco.

Tra l’altro, la sintonia tra Caradonna e Nulli Rosso è sempre stata stretta, così tutto si tiene.

Il tridente è pronto: Forte – Nulli Rosso – Caradonna, ora sono una cosa sola e c’è da scommettere che tutto il Pd si allineerà su queste posizioni.

Alleanza baciata anche dalla sorte, anche quando ci sono apparenti rovesci politici, come quello del 21 dicembre (sempre dicembre) 2017.

L’anno scorso Caradonna non si presenta alla riunione del Consiglio Comunale.

Manca il numero legale per l’ennesima volta.

E’ la goccia che fa traboccare il vaso per alcuni Consiglieri di maggioranza (Maria Pia Massa, Pier Giorgio Comella, Donatella Capra, poi anche Giordano Tosi e, a seguire, Teresa Marcon).

Si arriva alle dimissioni di tutto il gruppo, sia pure “a rate”.

Ma la loro posizione intransigente è, paradossalmente, l’ulteriore e definitiva opportunità per Caradonna, che lega con un definitivo “nodo d’amore” politico a sé il Sindaco.

Si va avanti nonostante tutto.

E ci riescono.

***

Impossibile, dunque, che non si riproponga una squadra che negli ultimi anni ha maturato un affiatamento capace di resistere a qualsiasi cosa, tutto sommato assecondata anche dal fatto che, in Consiglio Comunale, nessuno ha ancora avuto la determinazione di mandarli a casa con varie, possibili, modalità tecniche, come ad esempio le dimissioni contemporanee di almeno 17 Consiglieri, oppure il voto negativo sul Bilancio.

***

Ci sarà anche la burla di liste civiche, magari rimpinguate di seconde fila del Pd o di Penne Nere a tal punto sazie che sarà forse difficile distinguerli dagli Amici della Panissa di Albano Vercellese, quando sono alle prese con gli assaggi.

Ma non sarà tanto questo a contare: conterà la coesione del Pd attorno a Forte, Caradonna, Nulli Rosso.

Darà, poi, un ritorno elettorale l’attenzione a mondi giovanili come, ad esempio e da ultima, quella nei confronti di Aftergas, il sodalizio che organizza tre serate in zona Area24 il 22 – 25 – 28 dicembre?

Difficile dirlo.  

***

Se Maura Forte siederà ancora nello studio azzurro del piano nobile di Palazzo Civico, dunque, è assai probabile (le regole della politica conoscono poche eccezioni) che il potere reale sarà nelle mani dei due strateghi della sopravvivenza: Nulli Rosso e Caradonna, passando dalla sopravvivenza all’espansione.

***

E’, inoltre, possibile che il gruppo, nella prossima campagna elettorale, possa avere problemi di ordine organizzativo (e chi non li ha?), ma non di carattere economico: e le risorse che potrebbero essere messe nella disponibilità della candidatura giocherebbero un ulteriore ruolo importantissimo, soprattutto in tempi di micragna generale.

***

Dall’altra parte, ancora il nulla.

Non un’ipotesi con un capo e una coda di candidature di coalizione, non c’è l’ombra di candidati che siano in grado di capire, interpretare e rappresentare la volontà di cambiamento che la gente esprime.

***

Fanno ancora pre tattica quelli di SiAmoVercelli, che non svelano né il proprio posizionamento (da soli, con questo, con quello) né il nome del candidato Sindaco che intenderebbero proporre: forse perché ancora non l’hanno trovato.

***

Sicuro del fatto proprio, invece, Michelangelo Catricalà, per il Movimento5Stelle.

E suo il sondaggio di questa settimana: al ballottaggio del 9 giugno 2019, meglio lui o Maura Forte?

Potrebbe leggersi come il “Sistema” contro il popolo.

Nella metafora disneyana, Zio Paperone e nipoti contro Paperoga.

La parola ai Lettori sulle nostre pagine di Facebook: il gruppo pubblico di Vercelli Oggi e la pagina istituzionale di VercelliOggi.it.

Vinca il migliore.


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it