VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 25 novembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




22/09/2011 - Regione Piemonte - Politica

TRIPPA PER I GATTI / 50 - Se il destino si chiama Pedrale - Il Congresso provinciale del Pdl - e la sorte di Roberto Rosso - potrebbero dipendere dall’eterno aspirante all’Assessorato

Se arriverà la sospirata promozione assessorile, allora resterà alleato di Piccioni e Cortopassi, decretando la sconfitta di Rosso - Altrimenti potrebbe, per ripicca nei confronti di Ghigo e Ghiglia, allearsi proprio con il Sottosegretario,




TRIPPA PER I GATTI / 50 - Se il destino si chiama Pedrale - Il Congresso provinciale del Pdl - e la sorte di Roberto Rosso - potrebbero dipendere dall’eterno aspirante all’Assessorato
Luca Pedrale, al Congresso Pdl, la minestra la gira lui. Forse

Dal predellino di una limousine al palco di un normale congresso di partito.



E, prima, dalla stazione di servizio dove fare rifornimento di carburante – per fare avanzare la limousine, appunto – alle assemblee di sezione, al tesseramento, ai congressi territoriali.


Insomma, il Pdl forse sta per diventare un partito “normale”, dove i dirigenti sono eletti dai congressi, dove gli iscritti votano (magari seguendo gli indirizzi dei capataz, ma votano), dove si discute (magari per forza, ma si è obbligati a parlare di qualcosa).


E il Pdl di Vercelli dovrà vedersela con un solo problema. Roberto Rosso resterà in sella?


Come si ricorderà, il Deputato di Trino è coinvolto nella battaglia in una duplice veste: quella di fondatore di Forza Italia, poi Casa delle Libertà, poi Popolo delle Libertà e quella di oriundo. Oriundo dopo la breve scappatella in casa di Gianfranco Fini e Italo Bocchino


(Guarda anche: http://www.vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=666 ) .


Un rientro con tutti gli onori, per carità.


Collocato d’autorità al vertice del partito provinciale e nel direttorio regionale dal Capo in persona. Mandato al Governo, Sottosegretario all’Agricoltura. Resuscitato. Con grande scoramento degli eredi, che ne avevano un po’ frettolosamente celebrato le esequie politiche, pronti a dividersi la torta.


Al potere ci si abitua in fretta e così Alberto Cortopassi, Luca Pedrale e Lorenzo Piccioni – Consiglieri regionali i primi due, Senatore il terzo – quando Rosso tornò a casa e da padrone di casa ci rimasero un po’ male.


Rimediarono una figura a metà tra quella che fecero il fratello maggiore del Figliol prodigo ed il vitello grasso: entrambi avrebbero preferito tornare al futuro, piuttosto che vivere il futuro come un ritorno. E, dal loro punto di vista, di ragioni ne avrebbero anche avute.


Che dire?! Che sono, appunto, le incognite dei partiti del predellino, in cui la classe dirigente è selezionata per decisione ottriata presa dall’alto nei ritagli di tempo tra impegni di varia natura.


Ora, invece, si vota sul serio. Si va nelle Sezioni, nei Circoli, si contano le tessere e i tesserati.


La Trimurti avrà la rivincita? Riuscirà a sbarazzarsi di Rosso?


Bisognerà vedere.


In primo luogo: i tre stanno ancora insieme?


La domanda non è oziosa, se si pensa che il Consigliere regionale di Crescentino si sente ormai – e non da oggi – più che maturo per la promozione ad Assessore. Sempre agognata e mai raggiunta.


Se Ciccio Ingrassia in Amarcord bramava una donna, tenuto conto delle debite differenze, Pedrale giustamente vuole un Assessorato.


( Guarda anche: http://www.youtube.com/watch?v=6DojUsPNTuo ).


E qui entrano in gioco gli equilibri regionali.


Perché ora nel Pdl regionale comandano Enzo Ghigo ed Agostino Ghiglia.


E, sempre a livello regionale, il Gruppo consiliare del Pdl è spaccato tra la corrente di maggioranza (di cui Pedrale fa parte, essendo addirittura il Presidente del Gruppo stesso) e quella di minoranza, che fa riferimento all’ala “bonsignoriana” del partito, seguace cioè dell’Onorevole Vito Bonsignore, ma anche degli Onorevoli Maria Teresa Armosino di Asti e, appunto, Roberto Rosso.


(Guarda anche: http://www.piemonteoggi.it/dett_news.asp?titolo=TORINO_-_Pdl_Piemontese:_l’aiuto_di_Alfano_per_ricomporre_la_frattura_provocata_all’interno_del_gruppo_consiliare_regionale_&id=24813 )


Ora, se Ghigo e Ghiglia daranno a Pedrale l’Assessorato, si può stare certi che il Triumvirato vercellese resterà compatto. Se, viceversa, la poltrona non dovesse arrivare, allora è possibile – anzi, secondo i bene informati, probabile – che il Capogruppo si schiererebbe, sia nel congresso provinciale, sia in quello regionale, con Rosso. E a questo punto la vittoria per il Sottosegretario sarebbe assicurata. Insomma, se per Giovanni Guareschi il destino si chiamava Clotilde, per Rosso potrebbe chiamarsi Pedrale.


 


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it