VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
venerdì 27 novembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




29/09/2018 - Vercelli Città - Politica

RITROVO SEGRETO A CARESANABLOT: LA SINISTRA DAI SINISTRI PRESAGI ALL'ADUNATA DEI DUE BASGNASCO - La cena costa 15 euro, forse compreso il bere -

Ci sarà la panissa -




RITROVO SEGRETO A CARESANABLOT: LA SINISTRA DAI SINISTRI PRESAGI ALL'ADUNATA DEI DUE BASGNASCO - La cena costa 15 euro, forse compreso il bere -
Rigorosamente segreto il luogo della riunione -

Il luogo è ancora tenuto segreto.

 

Trapela solamente che si troveranno a Caresanablot.

 

Mercoledì sera, 3 ottobre, alle 20,30.

 

Sarà un convivio, a prezzi abbordabili: 15 euro a testa.

 

Però, dall’antipasto sino alla panissa.

 

Unica incertezza, pour boire: vino compreso?

 

Lasciamo qualche margine al dubbio.

 

Non l’unico, del resto.

 

Si rischia la fine dell’asino di Buridano.

 

Anche se l’invito è a suo modo trinitario.

 

Tre i firmatari della convocazione di un’adunanza che potrebbe cambiare il corso delle cose politiche, da qui a maggio 2019 e poi oltre.

 

***

 

C’è, anzitutto, Norberto Greppi, Consigliere Comunale di Vercelli.

 

Poi, per la prima volta insieme, i due Bagnasco.

 

Molti pensano che Bagnasco sia una nozione localmente non replicabile, né tanto meno duplicabile.

 

Sì, a rigore, il Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, Arcivescovo di Genova e Cardinale, ma è roba di preti e poi non è roba del posto.

 

***

 

Gli altri firmatari, oltre Greppi, sono due, come si diceva.

 

Il primo Bagnasco è il noto Gabriele.

 

Già Sindaco di Vercelli.

 

Che praticamente diede un calcio nel culo alla Sambonet, che così si trasferì a Casalino.

 

Poi, firmò quella benedetta lettera – solo soletto, senza uno straccio di delibera a conforto – con la quale il Sindaco del tempo (lui) assumeva a carico del Comune i lavori e gli oneri di bonifica dell’area attorno all’inceneritore.

 

 

Dice: qualora gli studi…

 

Come “qualora”?!

 

E’ un terreno più inquinato della foce del Mekong e l’Onesto Gabry, senza dire una cippa  a nessuno ( non una delibera di Giunta, non parliamo di Consiglio Comunale ) bello bello dice qualcosa del genere: non bonifica chi ha inquinato, ma il Comune.

 

E perché?

 

E meno male che è Onesto.

 

Perché se no uno cosa penserebbe.

 

E così, oggi, il Comune sta spendendo qualcosa come 2 milioni di euro – se basteranno – per bonificare un’area, mentre gli amici e compagni di Atena Asm Iren non tirano fuori un euro.

 

Ma – forse, e diciamo forse - se l’Onesto Gabry non avesse firmato una cosa del genere, i nonni di Iren, la Amag di Genova, avrebbero ancora comprato, nel 2003, il 40 per cento delle azioni di Atena.

 

***

Come, nel 2003?!

 

Ma guarda che combinazione, l’Onesto Gabry firma la lettera a ottobre 2002.

 

Basta guardare la data sul foglio.

 

E come potevano, a ottobre 2002, quelli di Amag Genova, sapere che pochi mesi dopo avrebbero comprato – unici concorrenti – il 40 per cento delle Azioni di Atena?!

 

***

 

Ma dai…

 

E, del resto, nel precedente mese di agosto, sempre del 2002, il Direttore Generale dell’allora Atena, aveva mandato questa epistola proprio al Comune di Vercelli.

 

 

Lo dice lui, in fondo, che la questione bonifica avrà “un impatto non trascurabile sulla vendita delle quote azionarie della società”.

 

Lo dicono loro: impatto non trascurabile.

 

Come facesse a sapere, il Direttore, ad agosto 2002, che poi nel 2003 avrebbero venduto le Azioni, lo sa solo l’Eterno.

 

Boh.

 

***

 

Dunque i firmatari sono tre: Greppi, l’Onesto Gabry, poi c’è Sergio Bagnasco.

 

Questo è ok.

 

E’ un docente universitario che ha animato il Comitato per il “No” al referendum costituzionale.

 

Il Lettore si ricorderà quel tentativo di colpo di Stato bianco concepito lucidamente dall’ex Boy Scout (absit injuria) di Firenze e dai suoi accoliti.

 

Insomma, oltre a fare fuori una delle due Camere, il Senato, dicendo, così, di voler ridurre il numero dei Parlamentari, aveva parallelamente concepito la Legge elettorale che avrebbe fatto pendant.

 

Ridurre i Parlamenti dicendo di voler ridurre i Parlamentari è un po’ come dire di volere perdere peso tagliandosi una gamba.

 

Certo, qualcosa si ottiene, ma ci sono modi più intelligenti per dimagrire.

 

***

 

Dunque, però, questo Bagnasco è ok.

 

Pensiamo che sia onesto pure lui.


Almeno quanto l’altro e – forse – un po’ più attento a ciò che firma.

 

Almeno, non abbiamo motivi per pensare il contrario.

 

E invita, insieme all’illustre Onesto Omonimo ed a Greppi, all’adunata di Caresanablot.

 

Ma chi sono i destinatari della lettera?

 

Sono quelli della sinistra: sinistra del Pd e sinistra al Pd.

 

Perché l’obbiettivo è uno: incominciano a prepararsi alle elezioni amministrative del prossimo anno.

 

Hanno progetti e programmi, forse da sviluppare ancora appieno, ma già chiari in bozza.

 

Si predispongono a stringere alleanze (con i SiAmo?) e, soprattutto, a lavorare all’interno del e con il Pd per giungere alla realizzazione del programma.

 

Il programma prevede, essenzialmente, di fare fuori Maura Forte.

 

***

 

Che poi candidato Sindaco sia uno dei due Bagnasco (più facile il Sergio), oppure Michele Gaietta, questo è da vedere.

 

***

 

Come finirà?!

 

Chi vivrà, vedrà.

 

Intanto, buon appetito.

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it