VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 25 novembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




19/09/2011 - Regione Piemonte - Enti Locali

REGIONE PIEMONTE - Quelle autocertificazioni penalizzano la nostra gente - Tiramani: "I titoli degli insegnati devono essere verificati dai provveditorati"

"Spesso -enfatizza il Consigliere della Lega Nord- non sono altro che corsi integrativi a pagamento fatti in scuole del Sud"




REGIONE PIEMONTE -  Quelle autocertificazioni penalizzano la nostra gente - Tiramani: "I titoli degli insegnati devono essere verificati dai provveditorati"
Il Consigliere regionale della Lega Nord Paolo Tiramani

Il Consigliere regionale della Lega Nord Paolo Tiramani è intervenuto oggi sulla questione dei titoli che gli insegnati presentano per accedere all’attribuzione da parte dei Provveditorati degli incarichi di ruolo, chiedendo un controllo approfondito ed esteso di tutte le autocertificazioni di punteggi. «Nei giorni scorsi – ha spiegato Tiramani - sono stati attribuiti, dai vari provveditorati provinciali, i nuovi posti di ruolo per gli insegnati della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria. A pochi giorni da questo procedimento scopriamo che i punteggi che gli insegnanti ottengono dai titoli, i quali spesso non sono altro che corsi integrativi a pagamento fatti in scuole del Sud, vengono auto certificati. Ma ciò che lascia davvero perplessi è che questi titoli non vengono tutti controllati dai vari provveditorati, questo lavoro infatti viene eseguito solo su segnalazione di altri docenti». Sulla questione, abbiamo approfondito con lo stesso consigliere Tiramani, per evitare di “generalizzare”: «Io non è che voglia mettere un dito nell’occhio a nessuno, però i provveditorati a cui sono state chieste delucidazioni hanno ammesso di non verificare i punteggi, a meno che non sia richiesto questo su segnalazione. Sarebbe quindi cosa buona e giusta verificarli, perché c’è proprio una disparità anche di sei o sette punti». Un fenomeno che risulta essere «caratteristica dell’Italia meridionale. Capita solo a loro. Solo a chi viene nelle nostre liste provinciali con la residenza di alcune zone del Mezzogiorno. Specifico che ad adirarsi per primi, per queste situazioni, sono i meridionali trapiantati qui, che vedono un collega con tre punti in più solo per avere fatto un corso a Salerno di cui non si sa né il perché né come. In più sono autocertificati, quindi possiamo pensare bene di tutti, però potrebbero anche segnalare che hanno fatto quattro corsi e magari non è vero». Pertanto, dovrebbe essere prassi che «Tutti i titoli di tutti gli insegnati vengano verificati dai provveditorati, per evitare che qualche furbetto non auto certifichi punteggi che magari non ha conseguito.



Mi auguro, infine, che al più presto, a Roma, si riesca ad abolire l’inserimento a pettine come più volte richiesto dalla Lega Nord, perché questo metodo, soprattutto in Piemonte, penalizza la nostra gente».


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it