VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 25 novembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




20/09/2011 - Regione Piemonte - Cronaca

REGIONE PIEMONTE - Nuovo regolamento forestale: al via la sburocratizzazione, per aiutare chi fa vivere la nostra terra, le nostre valli e le nostre montagne

"Con le modifiche approvate si aiutano gli operatori" dichiara il Consigliere regionale della Lega Nord Paolo Tiramani




REGIONE PIEMONTE - Nuovo regolamento forestale: al via la sburocratizzazione, per aiutare chi fa vivere la nostra terra, le nostre valli e le nostre montagne
Un paesaggio forestale

Con l’approvazione del nuovo regolamento forestale, avvenuto nella seduta di Giunta del 19 settembre, si compie un iter di riforma delle norme che regolano questo settore atteso da tempo, e molto richiesto dai cittadini, per correggere l’eccessiva complicazione e burocrazia che ha cerato grandi disagi non solo tra gli operatori del settore.



La Giunta guidata dal Presidente Cota, grazie anche al puntuale lavoro dell’assessore Claudio Sacchetto, ha centrato un altro degli obbiettivi prefissati applicando il concetto di sburocratizzazione anche nel settore forestale. Processo che era già iniziato lo scorso anno quando venne deciso che fino al 31 agosto 2011, i proprietari di superfici boschive di area compresa nei 2000 metri, poterono procedere al taglio della legna senza dover affrontare iter burocratici e comunicazioni ufficiali all'Ente forestale regionale” lo ha sottolineato il Consigliere regionale della Lega Nord Paolo Tiramani. “Oggi questa norma è stata implementata fino a raggiungere la soglia dei 5000 metri quadri”.


Lo stesso consigliere ha poi aggiunto: “Il nuovo regolamento poggia su alcuni concetti fondanti importantissimi: una vigorosa semplificazione dell’iter burocratico necessario per comunicare l’intervento sull’area boschiva; l’innalzamento delle soglie (in termini di superficie dell’area interessata) per quanto concerne l’obbligatorietà di richiesta intervento del tecnico; la certificazione da parte del tecnico della corretta esecuzione dell’intervento secondo la legge (tale direttiva permette la garanzia del rispetto della legge da parte degli addetti del settore); la semplificazione della definizione delle superfici di intervento.


La modifica approvata interviene anche sulla questione delle attività di formazione professionale, adattando procedure e iniziative alle reali esigenze del comparto.


Ma la modifica più evidente riguarda i proprietari di aree boschive i quali in passato potevano procedere al taglio della legna senza dover affrontare iter burocratici e comunicazioni ufficiali all'Ente forestale regionale in aree comprese nei 2000 metri quadri, adesso la soglia per poter agire senza andare incontro a tali procedure si è alzata a 5000 metri quadrati”.


“Ancora una volta – ha concluso Tiramani – si concretizza un’azione di questo Governo regionale improntata al buon senso e alla concretezza che va a risolvere i problemi spiccioli, quotidiani, dei nostri cittadini, soprattutto di coloro che abitano e fanno vivere la nostra terra, le nostre valli e le nostre montagne”.


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it