VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 26 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




21/08/2013 - Regione Piemonte - Sport

PIEMONTE - Haute Route des Alps : i concorrenti arrivano in Francia

Al termine del terzo giorno di gara, i 600 concorrenti della Haute Route des Alps 2013 arrivano a Serre Chevalier in Francia, dopo aver attraversato per la prima volta l’Italia. In evidenza tre corridori italiani.






PIEMONTE - Haute Route des Alps : i concorrenti arrivano in Francia
Haute Route des Alps

(b.m.) - Al termine del terzo giorno di gara, i 600 concorrenti della Haute Route des Alps 2013 arrivano a Serre Chevalier in Francia, dopo aver attraversato per la prima volta l’Italia. In evidenza tre corridori italiani. La terza edizione della Haute Route Alps, partita domenica 18 agosto da Ginevra in Svizzera, è giunta oggi alla fine della terza tappa, la Val d’Isere – Serre Chevalier di 164 km con 3 cime da scalare e un dislivello totale di 3.800 metri. In totale nei primi tre giorni i 600 iscritti, provenienti da 35 nazioni (sette gli italiani), hanno già percorso 428 km e scalato nove cime di cui due oltre i 2.000 metri. Nella tappa odierna (la terza di sette in sette giorni per un totale di 866 km), i concorrenti sono “entrati” in Italia percorrendo la Val di Susa e, dopo il passaggio a Bardonecchia, sono nuovamente rientrati in Francia. La gara si concluderà il 24 agosto prossimo a Nizza. Hiroshi Franchi bergamasco, 46 anni (alla terza partecipazione della gara e “all finisher” nelle due precedenti), è il migliore degli italiani con un onorevole 148° in classifica dopo le prime due tappe, seguito da Matteo Auguadro, 38 anni da Verbania (297mo) e da Michele Gnutti, 33 anni, bresciano, (300mo). Auguadro e Gnutti, esordienti alla Haute Route des Alps, dopo l’impatto molto impegnativo del primo giorno hanno preso il ritmo e riescono come da loro stessi dichiarato: “a pedalare al di sotto della soglia anaerobica” con evidenti vantaggi. Haute Route des Alps  con le sue 7 tappe cronometrate per un totale di 866 km e 19 cime da scalare, è la granfondo di ciclismo più impegnativa e più difficile del mondo, insieme alla nuova consorella la Haute Route dei Pirenei, la cui prima edizione avrà inizio il 1° settembre a Barcellona. Quasi 40 i concorrenti che prenderanno parte alla sfida ‘Iron’ ovvero quella di partecipare a tutti e due gli eventi. Tra di loro l’attuale campione della Haute Route delle Alpi, il francese Peter Pouly  In testa al gruppo, dove 20 e più “front-runner” si affrontano ogni giorno è sempre battaglia, ma ogni concorrente cercherà battere i suoi avversari per raggiungere e superare i propri record personali. I sette giorni della Hute Route delle Alpi rappresentano la sfida di una vita per tutti gli iscritti, sia personale che sportiva con la mente e il corpo impegnate oltre ogni limite per arrivare al traguardo finale di un l’evento così duro e impegnativo.



 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it