VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 16 gennaio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




17/12/2014 - Saluggia e Livorno - Enti Locali

LIVORNO FERRARIS - Un bilancio di quest’ anno col Vice Sindaco Franco Sandra

Quattro chiacchere con il vice di Corgnati sull’anno che sta per finire e uno sguardo sul 2015.




LIVORNO FERRARIS - Un bilancio di quest’ anno col Vice Sindaco Franco Sandra
Franco Sandra, Vice Sindaco di Livorno Ferraris

(r.m.) - Il mese di dicembre è notoriamente il tempo dei bilanci, ne parliamo con il Vice Sindaco del Comune di Livorno Ferraris Franco Sandra, facendo con lui una panoramica sul presente e uno sguardo sul futuro.

- Fai un bilancio di questo anno che volge al termine - "Posso dire che è stato un anno buono, nonostante le condizioni economiche in cui versano tutti  i Comuni in questo momento, dovuto ad una gestione imposta dallo Stato che considera le nostre realtà soltanto come esattori, incassando direttamente il denaro e poi magari riconoscercene una parte  al Comune. Questo grazie ad un lavoro di impostazione che ci ha premiati. Durante questo anno  ho avuto l’occasione di incontrarmi con diversi amministratori di paesi appartenenti  al vercellese, paesi che spesso sono costretti a vendere terreni ed immobili per far quadrare il bilancio, questo la dice lunga. Sicuramente in questo periodo non si può più pensare di investire in opere faraoniche, pur avendo la disponibilità, perché anche in questo caso lo Stato non ce lo permette con i vincoli del Patto di Stabilità".

- Quali sono stati i punti della gestione che ritieni degni di menzione? - "Sintetizzerei in tre pietre miliari che segneranno la gestione di questa amministrazione. Sicuramente il cantiere avviato e tuttora operativo per l’accorpamento dei plessi scolastici è motivo di soddisfazione. Se non succedono contrattempi , nuovamente imposti dallo Stato, dovrebbe concludersi nel prossimo anno permettendoci di trasferire e accorpare il plesso di Via Martiri con quello di Viale IV Novembre garantendo un’efficienza sia economica che logistica. Infine l’apertura della  RSA  ha confermato la concretezza delle nostre azioni. Cambiando modalità di approccio per la riapertura e  risparmiando trecentomila euro inerenti agli arredi , siamo arrivati al dunque nel giro di un anno. Ultima ma non meno importante è la sentenza a nostro favore del Consiglio di Stato inerente alla Cava Ballina. Il ricorso al Consiglio di Stato era l’ultima spiaggia. Diversamente si sarebbe riaperto un dilemma se continuare con l’assegnazione dei lavori per l’avvio di un deposito di materiali inerti o sospendere il tutto riconoscendo i danni alla ditta ancora in corsa per l’assegnazione dell’appalto. Con questa sentenza si pone fine a questa vicenda e questa area sarà destinata ad altri indirizzi".

- Come sono i rapporti  all’interno dell’esecutivo?  - "Se un Sindaco alle 6.30 del mattino di manda un messaggio e poi una mail alle 24, vuol dire che il primo pensiero della giornata è il suo Comune , stessa cosa per la sera. Stefano Corgnati  è un leader a tutti gli effetti, sempre positivo e propositivo, competente su diversi fronti e sempre disponibile. E’ difficile aver problemi con Lui. Con Bianca Mezzalama e Matteo Capizzi l’intesa è ottima, se è necessario ci si confronta anche più volte su di un argomento, altrettanto quello che il singolo assessore porta in Giunta ha la piena fiducia del gruppo. Ora che abbiamo un gruppo unico sicuramente anche con tutti i Consiglieri potremo fare un lavoro più dettagliato , visto che proprio questa unione di forze ha confermato la piena stima dei singoli nel rapporto di gruppo di lavoro".

- Cosa ne pensi sul fatto che il Sindaco abbia assegnato delle deleghe all’opposizione e cosa ne pensa sul fatto che loro abbiano accettato? -  " Il fatto di passare cinque anni ad esprimere un no a prescindere rispetto al fatto di poter collaborare direttamente interessandosi e assumendosi la responsabilità su alcuni temi, sia molto più gratificante e costruttivo per il Paese. Ciò non toglie che ogni singolo consigliere possa non condividere alcune  azioni, ma essendo un gruppo unico, vincerà sempre l’idea della maggioranza".

- Cosa deve fare oggi un amministratore comunale? - "La missione di un amministratore in questi tempi è quella di essere sempre più razionale nelle scelte: fare programmi a lunga scadenza ma che siano realizzabili e definitivi. Non ci si può più improvvisare e questo è il nostro metodo" .

- Dimmi tre  obiettivi che vorresti realizzare per il 2015 - " Il primo è che non essendo andata a buon fine l’ Unione con Fontanetto Po e Palazzolo, siamo ripartiti per impostare con altri Paesi una collaborazione. Sicuramente questo è uno dei primi obiettivi, anche perché lo Stato lo impone. Il secondo,  se tutto procede nel senso giusto, nel 2015 completeremo i lavori di accorpamento dei plessi scolastici. Di conseguenza bisognerà organizzare tutto l’aspetto logistico di trasferimento e di gestione del nuovo ed unico plesso scolastico. Non indifferente come obiettivo. Il terzo è trovare una nuova destinazione alla Cava Ballina , al fine di poter sfruttare questo grande appezzamento di terreno. Una realtà che possa garantire qualche posto di lavoro ed introiti per il nostro Comune".

- Due cose che vorresti migliorare a Livorno - "La prima è sicuramente l’illuminazione cittadina è un argomento che bisogna migliorare. Inizieremo in gennaio con i lavori in Corso Marconi, essendo una delle vie che contempla l’accesso e l’uscita dal Paese ma che al momento non è illuminata sufficientemente.  La seconda riguarda la pavimentazione del centro storico è una piaga che perdura da tanto tempo. Abbiamo pianificato una serie di interventi per il 2015 che dovrebbero porre fine a queste continue spaccature delle lastre".

Cosa ti auguri per il prossimo anno e cosa auguri ai cittadini livornesi: "Per quanto concerne l’amministrazione, mi auguro di poter lavorare in condizioni più consone al miglioramento perchè, purtroppo, in questo anno abbiamo solo e sempre lavorato in emergenza. Ai  livornesi auguro che l’economia  nazionale possa  riportare un po’ di serenità ai singoli e di conseguenza alle loro famiglie" .

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it