VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 27 gennaio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




12/10/2009 - Saluggia e Livorno - Società e Costume

CACCHE DEI CANI - Tolleranza zero, soprattutto se trovate nelle aree verdi frequentate da bambini - Multe a Saluggia per i proprietari che non le rimuovono





CACCHE DEI CANI - Tolleranza zero, soprattutto se trovate nelle aree verdi frequentate da bambini - Multe a Saluggia per i proprietari che non le rimuovono
E' segno di civiltà, quando portiamo a spasso Fido, rimuoverne le deiezioni

“Purtroppo accade sempre più frequentemente che le aree verdi vengano utilizzate da molti proprietari di cani come luogo naturale ove permettere agli animali di produrre le loro deiezioni, col risultato di diventare impraticabili per gli altri cittadini in luoghi pubblici frequentati sovente da bambini. E’ necessario pertanto dare una svolta immediata per contrastare questa pessima abitudine e per garantire l’igiene e la pulizia delle aree verdi pubbliche favorendone così la piena fruibilità a tutti”.



Così commenta il Sindaco Marco Pasteris l’ultima ordinanza sindacale emessa nei giorni scorsi, in collaborazione con l’Ufficio di Pulizia Municipale, al fine di costituire un deterrente nei confronti di coloro che utilizzano le aree verdi pubbliche per lasciare liberamente che i cani producano le proprie deiezioni.”Con questo provvedimento – continua il Sindaco Pasteris - vogliamo rafforzare il senso civico dei cittadini, il decoro e l’igiene del nostro territorio e, complessivamente, la qualità di vita a Saluggia.”


Pertanto come citato nel testo dell’ordinanza, nelle aree urbane, nei luoghi pubblici o aperti al pubblico o asserviti al pubblico passaggio, è fatto obbligo a tutti i proprietari o conduttori di animali di affezione:


1) di raccogliere immediatamente le deiezioni lasciate dai propri animali;


2) non introdurre i cani nelle aree pubbliche in cui prescritto apposito divieto per la salvaguardia del verde pubblico;


3) di utilizzare sempre il guinzaglio (secondo modalità e misure di legge) durante la conduzione dell’animale fatte salve apposite aree, eventualmente individuate dal Comune;


4) di portare al seguito una museruola da applicare all’animale in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle Autorità competenti;


5) di affidare il cane a persone in grado di gestirlo correttamente;


6) di assicurare che l’animale abbia un comportamento adeguato alle specifiche esigenze di convivenza con persone ed animali rispetto al contesto in cui vive;


Sono esonerati dall’obbligo di cui al primo punto i non vedenti che utilizzano i cani per il proprio accompagnamento.


 La violazione delle disposizioni di cui alla presente ordinanza comporta l’


applicazione, a carico del trasgressore, della sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 a € 500,00, secondo i criteri e con le modalità di cui alla L. 689/1981.


Nel caso di violazione del disposto di cui al primo punto, il trasgressore sarà comunque obbligato, oltre al pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria, alla rimozione delle deiezioni.


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it