VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 25 novembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




02/09/2014 - Saluggia e Livorno - Eventi e Fiere

BIANZE’ - Confraternita della S.S. Trinità e Settembre Musicale bianzinese, al via la terza edizione

13 Settembre presso la Chiesa della SS. Trinità




BIANZE’ -  Confraternita della S.S. Trinità e Settembre Musicale bianzinese, al via la terza edizione
La Chiesa della SS. Trinità

Anche quest'anno la Confraternita, presente nell'antico borgo fin dal 1608, propone un evento culturale musicale dedicato a “Voce e chitarra nel XVII secolo”, proprio per celebrare l'atmosfera “barocca” che si respira nella piccola chiesa dedicata alla S.S. Trinità.



I confratelli ricordano con orgoglio che l'edificio religioso è stato inserito, nel 1988, nella pregevole opera di Domenico Prola “Architetture barocche in Piemonte 120 spazi sacri”. Risalente al 1735 (nella sua struttura attuale) la chiesa presenta una particolarità che la contraddistingue: “La volta del vano principale, con andamento a padiglione innervato da fascioni, è di forma inconsueta per una chiesa.


Tale tipologia si presenta invece in molti palazzi torinesi (qualche volta in Piemonte) col nome di “volta planteriana” dal nome dell'architetto G.G. Planteri che per primo l'ha adottata in modo sistematico” (D. Prola, op. cit., scheda Bianzè).


Proprio la volta “planteriana” consente un'eccellente acustica, come quella dei saloni dei palazzi barocchi ove veniva esaltata la musica nel secolo XVIII.


         Ecco perchè quest'anno il momento musicale è stato pensato per esaltare l'acustica  della chiesa, proprio con un programma dedicato al XVIII secolo e, per l'appunto, grazie al talento vocale e musicale di due artisti di altissimo livello.


Di seguito i curricula:


Matteo Pavlica, triestino di nascita ma torinese di recente adozione, ha studiato canto lirico con G. Paulizza, G. Scalchi ed E. Tandura: ha seguito corsi di perfezionamento in Italia con L. Serra, A. M. Durr e C. Desderi ed in Francia con M. S. Dechamps. Ha cantato come solista in Finlandia, Francia ed in Italia.


 Ha collaborato con il Teatro Stabile Sloveno di Trieste; è stato membro stabile del coro della Cappella Civica Serbo-Ortodossa di Trieste, membro scelto del coro lirico “Vox Ecumenica”, del Coro Giovanile Italiano, di “Athestis Chorus” e dell' ensemble “Voxsonos”; ha collaborato inoltre con la Schola Cantorum di Santa Giustina (BL).


Dal 2006, in qualità di solista, ha cantato diversi ruoli presso enti lirici di rilievo quali il Teatro Verdi di Pisa, il Teatro del Giglio di Lucca, il Teatro Goldoni di Livorno, il Teatro Verdi di Trieste, il Teatro La Fenice di Venezia, l’Opera Royal de Wallonie di Liege (Belgio), il festival MiTo etc. e sotto la direzione di autorevoli Maestri quali F. Bressan, O. Dantone, I. Villanova, D. Smith etc. Numerose sono le esperienze anche nel campo della musica sacra, tra le quali il Requiem di W.A.Mozart, la Paukenmesse di Haydn e l’oratorio di Natale di J.S.Bach. Sempre dal 2008 ha affrontato anche il repertorio d’operetta sostenendo tra le numerose esperienze un recital al Festival Internazionale del Teatro Romano di Volterra.


 Dal 2007 si dedica anche alla didattica insegnando pianoforte e canto lirico.


Dal 2009 al 2011, continuando parallelamente le esperienze solistiche in numerosi concerti di musica sacra e operistica a livello nazionale, è stato artista del coro presso la Fondazione Lirica Teatro “La Fenice” di Venezia.


 Nel 2010 è vincitore del concorso per artisti del coro indetto dalla Fondazione Teatro Regio di Torino presso il quale è tuttora impiegato. Ha recentemente collaborato come solista con l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai per la registrazione di una trasmissione televisiva a diffusione nazionale sul repertorio lirico italiano; dal 2013 collabora alla rivista Olandese Volante.


Roxana Gabriela Morcosanu è nata a Brăila (Romania), dove inizia gli studi di chitarra classica.


 Prosegue gli studi al “Conservatorio di Musica” di Braşov, dove vince una borsa di studio che la porta, grazie al progetto Erasmus, al Conservatorio di Musica “Giuseppe Tartini” di Trieste, presso il quale si laurea sotto la guida del M° E. Guerrato. Partecipa a vari corsi di perfezionamento con maestri di fama internazionale tra cui: M. Lonardi, P. Cherici, F. Zigante, G. Nuti, F. Righini, L. Contini, A. Rugolo, L. Pizzutel, L. Micheli, G. Raichenbach, P. Bonaguri e O. Ghiglia. Svolge attività concertistica come solista e in formazione da camera in varie città in Romania ed in Italia. Nel 2008 fa parte dell’ensemble chitarristico “A più corde” sotto la guida di L. Pizzutel. Nel 2003 ottiene il I° premio al concorso internazionale “George Georgescu” di Tulcea, (Romania).


Nel periodo 2000-2003 partecipa a numerosi concorsi nazionali di musica, conseguendo tra i molti un premio speciale.


Nel 2010 ottiene il I° premio alla Rassegna Chitarristica Nazionale di chitarra e nel 2011 il II° premio nella categoria Grandi concertisti di Garessio (Italia).


 Nel 2013, alla conclusione del corso di specializzazione Artist Diploma tenuto dal M° L. Micheli ad Aosta, ottiene il diploma di merito; successivamente conclude il ciclo di studi accademici conseguendo con ottimi risultati il diploma di secondo livello presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino, sotto la guida del M° P. Garganese.


Attualmente è docente di chitarra presso l’associazione “Happy Artist” di Torino e collabora in diverse formazioni con vari musicisti.


Programma  


J, Dowland (1563 - 1626)


Fantasia in Mi Magg. per chitarra sola


W.A.Mozart (1756 - 1791),


Das Veilchen


Abendempfindung


Ridente la calma


Laurencini di Roma (? - 1608)


Fantasia in Sol Magg. per chitarra sola


M. Giuliani (1781 - 1829), dalle sei ariette op. 95


Ombre amene


Quando sarà quel di


Di due bell'anime


INTERVALLO


J. S. Bach (1685 - 1750)


Bist du bei mir BWV508


N. Paganini (1782 - 1840)


Variazioni su "Sul margine d'un rio"


M. Giuliani (1781 - 1829)


Variazioni su un tema di Handel per chitarra sola op. 107


dalle sei Cavatine per Voce e Chitarra


C'hio sent'amor per femine


Alle mie tante lagrime


Già presso al termine de 'suoi martiri


L'ingresso è libero e le eventuali offerte saranno destinate agli interventi di restauro della Chiesa.


***


mi piace” su https://www.facebook.com/vercellioggifanpage?ref=hl


Amicizia su    https://www.facebook.com/vercellioggi


Entra nel Gruppo   https://www.facebook.com/groups/vercellioggi/


***


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it