VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 9 luglio 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



11/02/2010 - Vercelli Città - Mondi Vitali

PRO VERCELLI - Balletti di cifre e bilanci - Conferenza stampa per fare chiarezza: serve uno che metta (davvero) un milione e mezzo di euro l’anno






PRO VERCELLI - Balletti di cifre e bilanci - Conferenza stampa per fare chiarezza: serve uno che metta (davvero) un milione e mezzo di euro l’anno
La conferenza stampa di oggi

(ma.mi.) Questa mattina, nella sala dei trofei della Pro Vercelli, in via Massaua, è stata indetta una conferenza stampa al fine di fare un po’di chiarezza sulla situazione debitoria della società ed altri aspetti sui quali gli organi societari non erano mai intervenuti in precedenza. Alla presenza dei giornalisti delle principali testate locali, l’avv. Alessandro Scheda, il Dott. Giuseppe Bianco, il Dott. Carlo Emanuelli (Presidente del Collegio Sindacale) e l’avv. Gianella. A rompere il ghiaccio è l’avv. Scheda, consigliere della Pro Vercelli: “Questa conferenza stampa è stata indetta per fare un po’ di chiarezza sugli eventi che stanno capitando in queste settimane. Innanzitutto è bene ricordare che la situazione delle società di calcio piemontesi non è delle più rosee in quanto non è semplice portare avanti dei discorsi di sport con la situazione finanziaria che il paese sta vivendo. Basta guardarsi intorno: Biella ed Ivrea sono scomparse, Casale versa in una situazione precaria in serie D, Alessandria è “risorta” dopo un lungo purgatorio; l’unica isola felice è Novara, ma come tutti sappiamo alle spalle del sodalizio azzurro c’è la più importante società che gestisce le maggiori cliniche del nord Italia. Nonostante questo difficile momento è bene ricordare che il Presidente Vero Paganoni ha sempre fatto fronte di tasca propria a tutte le situazioni debitorie in questi anni. Ora però non si riesce più ad andare avanti e quindi si stanno cercando soluzioni alternative. Una via era stata trovata nell’affare NTT ma, non solo non si è rivelato affidabile, ci ha anche fatto perdere un sacco di tempo prezioso, in quanto il debito ha continuato ad accrescersi. Qualche giorno fa il Presidente Paganoni ha parlato di fronte ai collaboratori ed a capitan Chiaretti in rappresentanza della squadra, promettendo di far fronte al più presto alle situazioni più gravi, con un congruo versamento nelle casse societarie”. Giuseppe Bianco illustra la trattativa con Lazzarini ed informa a quanto ammonta il tanto decantato debito: “Ai rappresentanti di Lazzarini abbiamo consegnato molti documenti, tra i quali il bilancio chiuso al 30/06/2009, la situazione patrimoniale provvisoria al 31/12/2009, le schede di conto ed il budget per la gestione ordinaria della stagione 2009/10 oltre al dettaglio dei costi del personale. La società perde all’incirca un milione, un milione e 200 all’anno, ed oltre a questi bisogna aggiungere i debiti pregressi all’entrata di Paganoni che ammontano a 400.000 euro (diluiti negli anni) a cui si aggiungono debiti verso fornitori e verso una banca”. Il terzo intervento è del Dott. Emanuelli che rappresenta il Collegio Sindacale:”La Pro Vercelli, come tutte le società di calcio è soggetta a verifiche da parte nostra e da parte di ispettori Covisoc. E’ bene sottolineare che non ci sono irregolarità nella gestione della società come si è lettosi alcune testate: la contabilità della società è assolutamente trasparente e non ci sono errori. Il problema nasce dai versamenti che dovevano essere effettuati al 31 gennaio e che, per mancanza di solvibilità, non sono stati fatti”. Giuseppe Bianco aggiunge: “L’80% delle spese di una società di calcio sono riferibili agli stipendi dei calciatori e dello staff tecnico, dal settore giovanile e dai loro relativi contributi. Non è stato effettuato un versamento di circa 100.000 euro e pertanto avremo una penalizzazione in classifica, anche se, in questo momento è il minore dei problemi”. Chiude gli interventi l’avvocato Scheda: “Le intenzioni di Paganoni sembrano abbastanza chiare, ovvero cedere la società. La situazione debitoria attuale si aggira all’incirca sul milione e mezzo, milione e 800mila euro. Quello che vorremmo è semplice: chiediamo alla città di stare vicino alla Pro Vercelli come fece nel periodo post-Bissi, i tempi per le polemiche ci saranno ma non adesso. Abbiamo bisogno di un clima sereno per portare avanti una trattativa molto delicata con gli uomini di Lazzarini che, fortunatamente, sembrano ben intenzionati, al di là di qualche dichiarazione “colorita”. Chiediamo inoltre che il Presidente faccia chiarezza una volta per tutte sulle sue intenzioni. La prima trattativa con Lazzarini fallì perché Paganoni non volle cedere in quanto tra le clausole della cessione c’erano anche il cambio di allenatore (Motta, che poi ci salvò, ndr) e la possibilità di recedere in caso di retrocessione. Paganoni non si sentì sicuro e preferì cercare altre soluzioni. Adesso, però, è arrivato il momento di chiarire se vuol cedere o meno, in modo da poterci adoperare nel migliore dei modi per l’interesse della Pro Vercelli”. Una domanda ci attanaglia: e se la trattativa fallisse e Paganoni non volesse far fronte ai debiti? Giuseppe Bianco risponde:” In questo caso il titolo sportivo sarebbe salvo perché di proprietà del Comune ed è in comodato d’uso. Se ciò dovesse accadere si metterebbe in liquidazione la società e si pagherebbero i debiti verso i dipendenti ed i fornitori, ma non voglio pensare a questa soluzione perchè credo che sia veramente remota”.



Queste le dichiarazioni dei dirigenti. Come invocato anche nel nostro articolo pubblicato sull’ultimo numero di Vercelli Oggi (in tutte le edicole), un po’ più di chiarezza è stata fatta. Resta solo tanta amarezza nel rivivere nuovamente le stesse paure e brutte sensazioni di sei anni fa.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it