VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 31 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




06/05/2013 - Vercelli Città - Politica

TRIPPA PER I GATTI / 161 - Stipendio ridotto per gli Amministratori comunali - Tagli anche in Atena, dove si attende di sapere se gli impegni assunti da Andrea Corsaro e Luigi Michelini saranno ratificati

Viva è in queste ore la preoccupazione di Tarricone, che ha praticamente ormai allestito un salotto ove illustra a vari personaggi aventi titolo per essere messi a parte delle sua ambasce la delicatezza della situazione, i tagli che anch’egli ha dovuto operare su tante spese.






TRIPPA PER I GATTI / 161 - Stipendio ridotto per gli Amministratori comunali - Tagli anche in Atena, dove si attende di sapere se gli impegni assunti da Andrea Corsaro e Luigi Michelini saranno ratificati
E’ tempo di tagli

Aggiornamento ore 12,45 – I palafrenieri del Sindaco sono del parere che i “tagli” ai gettoni assessorili (sarà amputato anche il compenso del Presidente del Consiglio comunale, Camillo Bordonaro) avranno decorrenza dal primo mese successivo a quello di approvazione del provvedimento da parte dell’Aula.



*

*    *



Grosse novità in preparazione a Palazzo Civico, questa settimana.


Si lavora infatti sul bilancio di previsione 2013, su cui grava la spada di Damocle (ma il problema è generale, ovviamente) del mancato introito Imu il prossimo 17 giugno.

Pentole in ebollizione anche nei paraggi di Corso Palestro, dove si attendono le decisioni del Consiglio comunale in ordine alla ormai famosa transazione nei rapporti di debito e credito tra Comune ed Atena



Come si ricorderà, nel corso della Assemblea dei Soci (di Atena Patrimonio spa) dello scorso 18 gennaio, i rappresentanti del Socio Comune di Vercelli (il Sindaco Andrea Corsaro e l’Assessore alle Partecipate, Luigi Michelini) si astennero nella votazione che ratificò l’intesa.

Una astensione “per conflitto di interessi”, formula tecnica che consente di rendere valida la votazione, anche se con il solo voto favorevole del Socio di minoranza (in Atena Patrimonio Iren ha circa il 15%).

La votazione è comunque valida e le deliberazioni assunte efficaci, a valere su tutti i Soci, anche appunto nei confronti di quello “astenuto”.

Così ormai il Comune è impegnato a “tirare una riga” sui propri vantati crediti, i quali per Atena sarebbero quindi debiti; la Controllata comunale, tuttavia,  per la verità non li aveva mai riconosciuti prima.

Anche se nessuno, per ora, in Comune ha mai deciso alcunché: non la Giunta, che non ha ratificato il voto espresso in Assemblea da Michelini e Corsaro.

Men che meno il Consiglio comunale, dove sono ormai molti i Consiglieri che vorrebbero saperne qualcosa di più. E, inoltre, sia i Consiglieri che osano parlare, sia quelli che non osano, tutti pensano però che la materia non possa in ogni caso essere risolta nell’ambito dell’Esecutivo, ma debba invece essere sviscerata in Aula consiliare.

La posizione assunta formalmente e valida in ambito Atena, quindi, per ora è solo riferibile alla responsabilità personale dei pur autorevoli rappresentanti del Comune in quel consesso.

Quel voto sarà ratificato? E’ il momento per parlarne.

Il “taglio” dei debiti mai riconosciuti da Atena Patrimonio, solo formalmente riguarda unicamente questa Società.

Si tratta, infatti, di un regalo “peloso”. Il Comune dice che rinuncia alla metà di di circa 16 milioni di euro, ma contemporaneamente Atena riconosce di doverne appunto 8 che prima mai aveva nemmeno pensato di dare a Palazzo Civico.

E Atena Patrimonio (quella presieduta da Luigi Tarricone) quei denari in parte li recupererebbe fatturando ad Atena spa (quella presieduta da Fernando Lombardi). E quest’ultima dove andrebbe a prenderli? C’è chi teme da incrementi tariffari.

Viva è in queste ore la preoccupazione di Tarricone, che ha praticamente ormai allestito un salotto ove illustra a vari personaggi aventi titolo per essere messi a parte delle sue ambasce la delicatezza della situazione, i tagli che anch’ egli ha dovuto operare su tante spese.

E, a proposito di tagli, anche il Sindaco Andrea Corsaro pare che abbia deciso di concedere qualcosa: non ridurrà il numero degli Assessori. Questo no. Sarebbe umanamente difficile rinunciare alla compagnia, anche dei Delegati alle varie ed eventuali. A Biella bastano 7 Assessori, mentre a Vercelli ce ne vogliono assolutamente 10. Almeno.

Però proporrà di operare un taglio “orizzontale”. C’è chi dice del 30, c’è chi dice del 20 per cento delle retribuzioni lorde degli Amministratori. Con tutta probabilità si farà memoria che la virtù, come tante cose, sta nel mezzo: andrà per il 25%. Vorrà dire che gli Assessori si dovranno accontentare di 1.800 euro al mese, lira più, lira meno.

Con quale decorrenza? Se ne parlerà in sede di bilancio.


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it